02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Mutui, chi è il garante e cosa fare se manca

Mutui, chi è il garante e cosa fare se manca

Il sogno della prima casa e la dura realtà del lavoro che, quando c’è, è spesso di tipo precario: l’accesso al mutuo, ai giorni d’oggi, è una corsa ad ostacoli per i giovani che intendono emanciparsi o mettere su famiglia. In un simile contesto, la figura del garante del mutuo è diventata imprescindibile nella maggioranza dei casi, ma non tutti sanno chi è o come poterne fare a meno.


Chi è il garante?

Il garante, solitamente individuato in un genitore, non è altro che una terza parte che si impegna a corrispondere la rata del mutuo all’istituto di credito erogante, ciò solo nel caso l’intestatario ne diventi impossibilitato. Si tratta di una forma di garanzia richiesta dalla banca prima dell’accensione del mutuo e viene espletata tramite una fideiussione, la cosiddetta fideiussione per mutuo.

Non tutti possono assumere il ruolo di garante del mutuo, detto anche fideiussore: le banche richiedono solidi requisiti di reddito, patrimonio e, non ultimi, di età e impegni economici già in essere. Certificati con la presentazione di tutti i documenti del caso, come la dichiarazione dei redditi e gli eventuali attestati di proprietà, i requisiti del garante vengono vagliati accuratamente dagli istituti di credito tenendo bene in considerazione il valore aggiunto di una serie di fattori:

  • contratti di lavoro a tempo indeterminato
  • proprietà di beni immobili
  • anagrafica col minor numero di debiti già contratti
  • anzianità non superiore ai 75 anni (circa) al momento dell’estinzione del mutuo

Bisogna valutare attentamente se decidere di prestare questo tipo di garanzia, perché in caso di insolvenza la richiesta di restituzione del debito potrà essere richiesta tanto al mutuario quanto al fideiussore. A quest’ultimo, comunque, è concessa la facoltà di regresso, ossia la possibilità di agire contro il debitore principale per riottenere quanto pagato. È importante sapere anche che, in caso di morte del fideiussore, tutti i doveri che costui aveva assunto in vita graveranno sugli eredi.

La fideiussione è un impegno gravoso, esattamente come un mutuo, quindi valuta bene a chi concederla.


Cosa fare se manca?

E se non è possibile affidarsi a un garante? Le soluzioni non mancano, anche se si tratta di strade più impervie.
Un caso riguarda i giovani under 35, con figli a carico e redditi al di sotto dei 40.000 euro, per i quali il Governo ha da tempo istituito un Fondo di Garanzia del valore di 70 milioni di euro, nel quale attingere per il biennio 2014/2015 attraverso l’offerta di tassi agevolati. Le associazioni dei consumatori, però, informano che l’accesso a questo strumento si è rivelato finora ostico: solo 23 banche, principalmente di tipo cooperativo, hanno sposato il progetto del Governo.

Tralasciando le proposte dei singoli istituti di credito, ciascuno a suo modo impegnato nel proporre soluzioni per i mutui, esistono dei casi particolari. In dettaglio, si tratta delle persone che già possiedono una casa, da utilizzare come garanzia per l’acquisto di un ulteriore immobile (mutuo ipotecario) o da affittare ad altri per produrre il reddito di locazione a garanzia del mutuo.

Vota la guida:

Valutazione media: 2,8 su 5 (basata su 23 voti)

Offerte confrontate

Con il comparatore di mutui online di Facile.it puoi confrontare i migliori mutui offerti dalle banche e richiedere senza impegno un preventivo

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy