89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Quando e come controllare la pressione degli pneumatici

Gli pneumatici sgonfi, oltre a usurarsi in tempi decisamente più brevi e a rendere l'auto meno controllabile e potenzialmente pericolosa, provocano un significativo aumento del consumo di carburante e una accentuata rigidità dello sterzo. Per mantenere gli pneumatici in perfetto stato e per evitare problemi di aderenza al suolo e di stabilità, è bene controllare periodicamente la pressione di gonfiaggio.

Si tratta di un'operazione estremamente semplice e rapida da eseguire, anche per coloro che hanno poca esperienza in tema di motori. Per quanto riguarda gli intervalli di controllo, si consiglia di verificare la pressione degli pneumatici ogni 3 o 4 settimane e ogni qualvolta in cui si utilizza l'automobile per compiere lunghe percorrenze. Naturalmente è necessario effettuare una verifica nel caso in cui l'auto si dimostri meno aderente al manto stradale, meno efficiente in frenata e qualora vi sia un ingiustificato aumento di consumo di carburante.

Il controllo può essere effettuato autonomamente presso qualsiasi stazione di servizio munita dell'apposito manometro. Per conoscere la pressione di gonfiaggio stabilita per la propria autovettura, è sufficiente consultare il manuale di utilizzo del veicolo. Alcuni veicoli riportano le pressioni di gonfiaggio anche sulla parte interna del tappo del carburante. Qualora siano presenti due valori diversi, il più alto rappresenta la pressione consigliata quando si viaggia a pieno carico, mentre il valore più basso è quello suggerito per un veicolo con carico medio.

Dopo aver parcheggiato l'autovettura nell'apposita area ed essersi muniti del manometro, è necessario svitare la valvola dello pneumatico, procedendo per una gomma alla volta, quindi inserire la parte terminale del manometro all'interno della valvola e leggere la pressione riportata. Nel caso in cui risulti inferiore a quella stabilita dal costruttore bisogna gonfiare lo pneumatico fino a raggiungere la pressione corretta. Se, invece, la pressione è superiore a quella consigliata, è sufficiente sgonfiare lo pneumatico fino a portarlo al valore suggerito. Dopo essersi assicurati della corretta pressione di gonfiaggio, avvitare accuratamente la valvola e procedere con le altre gomme. Si consiglia di effettuare il controllo a gomme "fredde", poiché il calore provoca un aumento della pressione di circa 0,2 bar.

Vota la guida:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 18 voti)

Offerte confrontate

Confronta gli pneumatici dei migliori produttori e scegli le tue nuove gomme.

Guide alle gomme