89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Il meccanismo di assicurazione nella bolletta del gas: a vantaggio di chi?

pubblicato da il 4 febbraio 2013
Il meccanismo di assicurazione nella bolletta del gas: a vantaggio di chi?

L’Autorità per l’energia ha annunciato nel novembre scorso una revisione dei meccanismi di calcolo della componente energia delle bollette del gas per i clienti del servizio tutelato. La nuova formula, che dovrebbe essere introdotta da aprile, potrebbe alleggerire le bollette anche del 7%, trasferendo ai consumatori parte dei benefici della riduzione dei prezzi del gas avvenuta a livello europeo.

I grandi operatori non ci stanno, soprattutto quelli che negli anni passati hanno sottoscritto contratti di importazione di lungo periodo indicizzati al petrolio e che oggi pagano il gas molto più caro degli altri. Finora, con il meccanismo di calcolo vecchio, il costo di questi contratti ricade in gran parte sui consumatori finali, ma da aprile il cambiamento sarà sensibile. Per limitare i danni, gli operatori hanno proposto di introdurre nelle bollette dei consumatori del servizio tutelato un ulteriore aggravio, definito “meccanismo di assicurazione”.

Il senso della proposta è questo: i prezzi spot attualmente sono più bassi di quelli dei contratti di lungo periodo, ma non c’è nessuna certezza che lo saranno in futuro. Se i prezzi dovessero aumentare di molto, i consumatori si troverebbero con una bolletta molto alta. Gli operatori che hanno contratti di lungo periodo possono invece offrire più stabilità nel prezzo e quindi l’interesse dei consumatori è che essi continuino ad avere contratti a lungo termine, nel caso i prezzi dovessero salire. Essendo però questi contratti attualmente antieconomici per gli operatori, le perdite dovrebbero ricadere sui consumatori, a fronte della garanzia che il prezzo delle loro forniture non salirà mai in modo eccessivo. Insomma, gli operatori vorrebbero continuare a far pagare i loro contratti di lungo periodo ai consumatori.

La proposta, a cui l’Autorità si sta dimostrando molto attenta, sarebbe però in realtà poco conveniente per i consumatori, che sarebbero costretti a pagare subito (e sicuramente) per evitare di pagare (forse) un po’ di più in futuro. Tra l’altro, la proposta sembra poco conveniente, perché i prezzi sembrano destinati a restare bassi ancora per un po’ a causa dell’eccesso di offerta e dei bassi consumi. Inoltre, non esistono in ogni caso buone ragioni per obbligare i consumatori a pagare per un’assicurazione che non vogliono. Chi proprio la desidera, può infatti comprarla sul mercato da operatori in grado di offrila, senza bisogno di scomodare l’Autorità. E magari risparmiando.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy