89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Come leggere correttamente la bolletta della luce

Come leggere correttamente la bolletta della luce

Le voci presenti nella bolletta della luce sono molto importanti per capire da cosa è costituita la spesa che sosteniamo periodicamente per l’elettricità e conoscerle ci può aiutare ad ammortizzare i consumi in maniera ottimale. È bene ricordare che alcune delle componenti del prezzo dell’energia elettrica dipendono dal fornitore, mentre altre rimangono invariate. Saper leggere correttamente la bolletta è importante perché è l'unico modo per essere certi di pagare quanto realmente dovuto e capire quale è il consumo di energia elettrica effettivo.

Queste componenti sono divise in tre gruppi principali:

  • i servizi di vendita, comprensivi del PE, ovvero la componente variabile dipendente in parte dal fornitore di energia;
  • i servizi di rete, legati al trasporto dell'energia sulle reti di trasmissione nazionali, di distribuzione locale, sono uguali per tutti i clienti e le tariffe sono stabilite dall’AEEG;
  • le imposte, che rimangono invariate e sono stabilite dalle leggi statali.

Grazie all’immagine sottostante, puoi capire meglio come vengono presentate queste informazioni all’interno della bolletta elettrica e quanto ognuna di esse pesa sul computo totale della spesa annua.

La bolletta qui presentata è relativa al consumo di energia elettrica nell’arco di un mese ed è corredata da box descrittivi che consentono di capire come è suddiviso il costo totale riportato alla fine. Riassumendo, nel caso considerato:

  • La componente più significativa è quella dei servizi di vendita, che pesa il 56,8% sul prezzo complessivo. Essa rappresenta peraltro l’unica parte variabile della tariffa energetica, cioè quella che determina la differenziazione delle tariffe elettriche dei vari operatori nel mercato libero. I servizi di vendita comprendono il prezzo dell'energia, il prezzo commercializzazione e vendita e il prezzo del dispacciamento.
  • Abbiamo poi i servizi di rete, che costituiscono il 29,9% sul totale della bolletta della luce e che, come detto, vengono stabiliti dall’Autorità per l’energia e il gas. Essi comprendono ad esempio il trasporto e la distribuzione dell’elettricità e i sussidi alle fonti rinnovabili ma anche la gestione del contatore.
  • Le imposte, che si applicano sulle quantità consumate e variano su base regionale, pesano infine (comprensive di Iva) il 13,3% della bolletta elettrica. L'accisa è applicata alla quantità di energia utilizzata, indipendentemente dal contratto o dal venditore scelto, mentre l’Iva si calcola sul costo complessivo della bolletta ed è quindi influenzata anche dalla tariffa scelta.
I comparatori online ti aiutano a scegliere rapidamente e senza costi la tariffa per l’energia elettrica migliore.

Vota la guida:

Valutazione media: 3,3 su 5 (basata su 65 voti)

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le offerte luce e gas e scegliere la tariffa migliore, risparmiando fino a 400€ l’anno sulla bolletta!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy