89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Il gas naturale: caratteristiche, costi e principali utilizzi

Il gas naturale: caratteristiche, costi e principali utilizzi

Il gas naturale viene utilizzato quotidianamente in tutte le case. I suoi utilizzi sono diversi e questa fonte di energia presenta diversi vantaggi, ma non sempre sono ben noti a tutti. Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere su questa preziosa risorsa.

Gas naturale: cos’è

Il gas naturale è una miscela di gas, composta quasi interamente da metano, a cui si aggiungono piccolissime quantità di altri gas (etano, propano, butano, anidride carbonica e azoto). Nell’uso comune, spesso si parla di metano come sinonimo di gas naturale. I gas naturali sono generati da formazioni geologiche e sono connessi ai giacimenti di carbon coke o di petrolio.

Il gas è più leggero dell’aria, incolore e inodore: il caratteristico cattivo odore è dato da apposite sostanze chimiche (i mercaptani), aggiunte per consentire di individuare rapidamente le fughe. L’energia è estratta dal gas principalmente attraverso la combustione, che però avviene solamente quando la presenza di gas nell'aria è compresa tra il 5% e 15%.
 

I vantaggi

Il gas presenta numerosi vantaggi: è facilmente trasportabile tramite tubature e può essere utilizzato per diversi scopi. Inoltre, a parità di energia prodotta, il gas naturale è meno inquinante degli altri combustibili fossili.

Utilizzare il gas permette di ridurre sia l’inquinamento atmosferico, sia le emissioni di anidride carbonica.

Allo stato aeriforme il gas viene trasportato nei gasdotti o metanodotti, lunghissime tubature intervallate da stazioni intermedie di controllo della pressione lungo le tubature. Il gas può essere trasportato anche in forma liquida utilizzando le navi metaniere; una volta raggiunti i centri di stoccaggio, il gas viene riportato alla forma aeriforme e immesso nella rete di distribuzione. I costi di stoccaggio sono molto elevati, quindi le riserve di sicurezza, conservate per affrontare interruzioni degli approvvigionamenti temporanee, sono sufficienti a garantire il fabbisogno di un Paese al massimo per poche settimane.

Gli utilizzi

Il gas è una fonte di energia che si è diffusa in Italia e in Europa a partire dagli anni Cinquanta grazie alla sua economicità e all’abbondanza delle sue riserve. Oltre all’utilizzo domestico, per ottenere acqua calda e per cucinare, il gas naturale è infatti utilizzato dalle industrie nei processi produttivi e soprattutto dalle centrali elettriche per la generazione di corrente. Basti pensare che circa metà dell’energia elettrica prodotta in Italia proviene da centrali alimentate a gas.

I costi

In Italia, il più noto e diffuso utilizzo del gas è quello domestico, che assorbe circa il 40% dei consumi totali. Nelle abitazioni, il gas naturale è utilizzato principalmente per tre scopi: cucinare, riscaldare l’acqua e riscaldare gli ambienti. Per una famiglia di quattro persone, il consumo annuo per cucinare è di circa 70 metri cubi, quello per l’acqua calda è in media 200 metri cubi, per una spesa complessiva di circa 250 euro. Se si aggiunge anche il riscaldamento autonomo, i consumi aumentano in media di 1.130 metri cubi e la spesa complessiva per la bolletta del gas sale a circa 1.250 euro.

Vota la guida:

Valutazione media: 3,9 su 5 (basata su 62 voti)

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le offerte luce e gas e scegliere la tariffa migliore, risparmiando fino a 400€ l’anno sulla bolletta!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy