02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Pagamenti elettronici, proposta dalla Commissione Europea

pubblicato da il 25 luglio 2013
Pagamenti elettronici, proposta dalla Commissione Europea

L’uso delle carte di credito e di debito è ormai, per fortuna, un’abitudine diffusa in tutta Europa, Italia compresa: quasi tutti gli europei detentori di un conto bancario possiedono una carta di debito, mentre solo il 40% di loro detiene anche una carta di credito.

Sono però in tanti a lamentarsi delle commissioni sulle transazioni, troppo elevate e soprattutto poco trasparenti. Se n’è accorta anche la Commissione Europea: Michel Barnier, il Commissario al mercato unico – già noto per aver spinto in sede europea per una maggiore chiarezza per quel che concerne i conti correnti – ha proposto l’introduzione di un tetto per le interchange fee. Di cosa parliamo? Delle commissioni che le banche dei commercianti devono pagare, dopo una transazione avvenuta con carta di credito, alla banca di chi ha effettuato l’acquisto. La media europea di questa “tassa” è dello 0.9% del valore della transazione, ma si registrano picchi che arrivano all’1,5%.

La proposta della Commissione europea vorrebbe abbattere radicalmente questa commissione, fermandola ad uno 0.2% per le carte di debito e allo 0.3% per quelle di credito: in questo modo, secondo Barnier e il Commissario alla concorrenza Joaquín Almunia, tutti gli esercizi commerciali sarebbero invogliati a munirsi di Pos. Passo successivo, in quest’ottica, sarebbe renderli obbligatori, per dare ai cittadini la più ampia libertà di scelta se pagare in contanti o con carta di credito.

Tutti contenti, quindi? Sembrerebbe di no: le associazioni per la tutela dei consumatori si sono subito espresse per sottolineare come una modifica a questa prassi potrebbe ripercuotersi sui clienti finali. Le banche sarebbero, in quest’ottica, costrette a rivalersi (aumentando le spese di gestione) su chi compie la transazione, per compensare i mancati guadagni. In questo modo, anziché agevolare e stimolare l’uso delle carte di debito e credito, si rischia di frenarne l’utilizzo.

Visti i tanti pareri divergenti, è probabile che il cammino di approvazione di questa direttiva sia più lento e tortuoso del solito.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti