89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00
  • Facile.it >
  • Conti >
  • News >
  • Londra, possibile prelievo forzoso sui conti correnti di chi evade il fisco

Londra, possibile prelievo forzoso sui conti correnti di chi evade il fisco

pubblicato da il 15 maggio 2014
Londra, possibile prelievo forzoso sui conti correnti di chi evade il fisco

La lotta contro l’evasione fiscale è una cosa seria, lo sappiamo tutti: certo è che spesso le misure prese dai Governi che si sono succeduti nel nostro Paese hanno ottenuto scarsi risultati, con il risultato che, quando si parla di questo tema l’Italia rappresenta il fanalino di coda in ogni classifica.

Effettivamente, guardando alle iniziative compiute dalle altre nazioni europee, che sicuramente hanno  una situazione ben più rosea della nostra – nel 2013 è stato calcolato che ogni anno si perdono ben 180 miliardi di euro – dovremmo farci qualche domanda.

Sta facendo discutere, infatti, l’iniziativa messa in cantiere dal Governo della Gran Bretagna, che vorrebbe autorizzare il fisco ad effettuare un prelievo forzoso dai conti correnti di chi ha frodato lo Stato. Il clamore suscitato dall’annuncio di George Osborne, Ministro del Tesoro, è facilmente intuibile: da più parti sono arrivati annunci di preoccupazione, tanto nei confronti della violazione della privacy dei contribuenti, quanto  riguardo il rischio di abusi nei loro confronti.

Effettivamente, mettere in pratica questa strategia vorrebbe dire, in primis, dare accesso diretto ai funzionari dello Stato al conto corrente di migliaia di cittadini: per il premier Cameron, tuttavia, questa riduzione della loro privacy è un “pegno” da pagare quando, dal canto loro, questi si mostrano inadempienti nei confronti del Fisco. Le tasse vanno pagate, e chi non vuole pagarle  si vedrà mettere mano direttamente a quanto depositato sul conto corrente. Saranno sottoposti a questo prelievo, secondo il progetto, solo i cittadini che sono debitori per una somma superiore alle 1000 sterline, con la garanzia che sul conto ne restino almeno altre 5.000 dopo il prelievo. In numeri, si parla di circa 17.000 contribuenti inadempienti.

Un numero molto piccolo se lo raffrontiamo alla situazione italiana: da noi, al momento, le uniche idee messe in cantiere per provare a rafforzare la lotta all’evasione fiscale sono state la proposta di limitare l’uso dei contanti e il maggior controllo dei conti correnti da parte del Fisco tramite il supporto delle banche.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti