89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Depositi bancari, un fondo europeo a garanzia?

pubblicato da il 30 maggio 2012
Depositi bancari, un fondo europeo a garanzia?

Sono stati due giorni intensi, il 18 e il 19 maggio scorsi: il vertice di Camp David, presso la residenza del Presidente Obama, ha messo sul tavolo di discussione dei membri del G8 alcune tematiche importanti, e posto in essere un impegno comune nel sostenere la crescita delle Nazioni parallelamente al rigore nella gestione dei conti pubblici.

Tra gli argomenti di discussione, il premier Monti ha messo l’accento sul bisogno di creare un sistema europeo a garanzia dei depositi bancari, visto che oggi è il singolo Governo nazionale a garantire i risparmiatori sulla sicurezza dei loro conti (per un valore massimo che varia da Paese a Paese, in Italia ad esempio è di 103.000 euro). L’esigenza di queste coperture è dettata dalla volontà di prevenire i rischi di una “corsa al ritiro” dei propri risparmi di fronte ad attacchi di panico collettivi. Se il timore di una congiuntura economica particolarmente sfavorevole spingesse i cittadini a prelevare tutto quello che hanno depositato in banca, queste resterebbero senza denaro.

Il timore di Monti è che questo scenario non sia del tutto improbabile, vista la situazione greca e la sua possibile degenerazione: per questo, la copertura nazionale potrebbe non essere sufficiente. Già oggi, per capirci, i livelli dei depositi bancari in Grecia sono del 17,6% più bassi rispetto ad un anno fa: il rischio che la paura di default contagi altri cittadini europei, magari spagnoli, portoghesi o italiani, non è così lontano.

Da qui, la richiesta di un accordo europeo, che provi a trovare un equilibrio tra le nazioni e che permetta un risparmio sui costi amministrativi di circa 40 milioni di euro l’anno. Anche la BCE si muove nella stessa direzione, tanto da aver pianificato delle aste straordinarie di liquidità che diano alle banche la possibilità di fare cassa, e di non rimanere scoperte nel caso in cui la Grecia si arrenda alla crisi.

Visto che le idee del presidente della BCE si muovono da tempo nella stessa direzione indicata dal nostro Premier è probabile che già nelle prossime settimane si lavori alla costruzione di un’assicurazione comune su conti correnti e di deposito.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti