02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Ultimatum delle banche svizzere agli evasori francesi e tedeschi

pubblicato da il 6 dicembre 2013
Ultimatum delle banche svizzere agli evasori francesi e tedeschi

UBS, Credit Suisse e Julius Bär sembrano intenzionate a proseguire nel percorso di separazione dai clienti non in regola con il fisco, con misure particolarmente restrittive nei confronti di tedeschi e francesi, i principali clienti europei. In particolare CS pone come termine ultimo per regolare la propria posizione l’imminente fine 2013, UBS ha invece invitato i propri clienti a fornire entro la fine del 2014 la documentazione attestante che il denaro depositato in Svizzera è in regola con il fisco del Paese d’origine. Chi si trovasse ad aver depositato denaro non dichiarato presso questi istituti di credito ha l’unica possibilità dell’autodenuncia per evitare di incorrere in nuove sanzioni.

Berna procede quindi verso una riforma in tema di reati fiscali, dopo i ripetuti fallimenti di accordi in materia tra i governi, soluzioni reputate troppo generose con gli evasori anche dalla comunità internazionale. Si cambia rotta dunque sull’onda delle pressioni dei governi europei interessati e degli Stati Uniti, e delle tensioni alimentate dallo scandalo Offshore leaks.

Secondo quanto dichiarato dal ministro dell’economia Saccomanni al Corriere della Sera, il governo italiano punta a proporre riduzioni delle sanzioni per chi denuncia spontaneamente capitali non dichiarati all’estero, ma un accordo fiscale di questo tipo con Berna sembra di fatto ancora lontano.

Da metà novembre gli istituti di credito elvetici hanno inviato comunicazioni anche ai clienti italiani sulla questione spinosa dell’anonimato, al quale si richiede di rinunciare con l’unica alternativa di chiudere il conto. L’entrata in vigore dal 1° novembre della legge antiriciclaggio, che obbliga le banche svizzere a fornire dati sui propri correntisti alle autorità estere che ne facciano richiesta, potrebbe dunque accelerare i tempi di risoluzione dell’annosa questione del segreto bancario, per ora caduto solo sulle attività di riciclaggio, terrorismo e crimine organizzato.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti