02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Controllo sui conti correnti: arriva il decreto operativo

pubblicato da il 28 marzo 2013
Controllo sui conti correnti: arriva il decreto operativo

Ne parlavamo da tempo e finalmente il famigerato momento è arrivato: il 25 marzo scorso l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento che elenca le modalità attraverso cui potrà essere realizzata la banca dati dei rapporti finanziari. A breve, quindi, il Fisco potrà avere accesso non solo agli estratti conto di tutti i correntisti italiani dal 2011 ad oggi, ma anche conoscere i movimenti delle carte di credito, gli accessi alle cassette di sicurezza, i depositi titoli e gli acquisti di oro.

Le rimostranze presentate dal Garante per la privacy sono state quindi accolte e la strumentazione informatica dell’Agenzia delle Entrate è stata modificata e ottimizzata per ridurre la possibilità di attacchi informatici lesivi della privacy dei contribuenti.

E ora? Entro il 31 ottobre 2013 verranno passati alle Entrate tutti i rapporti attivi nel 2011 ed entro il 31 marzo 2014 toccherà ai rapporti attivi nel 2012; dall’anno successivo in poi, invece, la data di consegna delle informazioni al fisco è fissata per il 20 aprile dell’anno precedente. Questa comunicazione al fisco, ad ogni modo, non spetta al contribuente, ma alla banca: saranno gli istituti finanziari – quindi, nel caso ci fossero dei rapporti in essere, anche gli uffici postali, le società finanziarie, quelle di gestione del risparmio e quelle di investimento – a procedere in qualità di intermediari.

Il nodo “sicurezza” è stato il fattore che, negli scorsi mesi, ha rallentato il processo di applicazione di questa procedura di controllo. Per essere certi che i dati non finiranno in mani estranee a quelle dei controllori è stata, pertanto, creata una nuova infrastruttura, detta Sid (sistema di interscambio dati), che sfrutterà un sistema di Ftp (file transfer protocol) per l'invio dei documenti; i file più leggeri (sotto i 20 mega) potranno essere inviati al Fisco via mail, attraverso la posta elettronica certificata. I dati verranno conservati fino al 31 dicembre del sesto anno successivo a quello a cui si riferisce l’indagine, per poi essere cancellati.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti