02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Chiudere un conto corrente, come fare e come trovare alternative

pubblicato da il 10 ottobre 2016
Chiudere un conto corrente, come fare e come trovare alternative

La chiusura di un conto corrente non è un’operazione complicata né onerosa, grazie alla normativa sulla portabilità di questo prodotto e al vantaggio non trascurabile di poter avviare, e in alcuni casi anche completare, l’iter on line. La richiesta di chiusura, qualunque sia la motivazione, deve per legge essere soddisfatta entro il limite massimo di 12 giorni, senza costi né penali per il cliente. Nel caso più comune, ossia la chiusura di un conto per passare a un’altra banca che offre condizioni più convenienti, entro pochi giorni devono essere trasferite su richiesta del titolare anche le domiciliazioni attivate. Può inoltre essere la nuova banca scelta, a titolo promozionale e in forma concorrenziale, ad occuparsi interamente del passaggio dopo che si è inviata richiesta per diventare nuovo cliente. Quando oltre al conto corrente si ha attivo presso una banca un mutuo casa, si può scegliere di trasferirlo tramite surroga alle condizioni proposte dal nuovo istituto.

Se quando si sposta un conto la scelta ricade su una banca on line, tutta la procedura si svolge a distanza, generalmente con maggiore rapidità. Per la scelta del conto corrente più adatto e conveniente il confronto on line di diverse offerte, dettagliate per quanto riguarda i costi di gestione e il canone mensile, consente di trovare più facilmente le condizioni ideali, a partire dal conto corrente di base fino a soluzioni più complete per il risparmio e gli investimenti. Nella scelta possono inoltre fare la differenza disponibilità e costi degli strumenti di pagamento: carte di credito, debito, prepagate e assegni.

Quando la chiusura del conto è dettata dalla necessità di risparmiare su un prodotto troppo oneroso rispetto all’effettivo utilizzo, un’alternativa pratica è rappresentata dalle carte conto, ossia dalle prepagate dotate di iban. Questo strumento, normalmente meno costoso e a canone ridotto o azzerato, consente di sfruttare le funzionalità di base di un conto, bonifici, pagamenti, accrediti di stipendio o pensione, domiciliazioni. Nella scelta di una carta conto sarà importante valutare il plafond massimo caricabile, più o meno elevato, i costi di gestione e ricarica, il circuito di attivazione per acquisti e pagamenti.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti