89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Antitrust: scegliere bene il conto corrente fa risparmiare 180 euro

pubblicato da il 18 settembre 2013
Antitrust: scegliere bene il conto corrente fa risparmiare 180 euro

Da più parti, negli ultimi tempi, ci si è affannati a sottolineare gli alti costi dei conti correnti in Italia: più cari di quelli di molti nostri cugini europei, poco elastici e sfruttati dalle banche come condizione indispensabile per ottenere un mutuo, i conti correnti sono visti sempre più come uno strumento da scegliere con cura, per evitare problemi o spendere troppo.

L’ultima dichiarazione in tema è arrivata negli scorsi giorni da parte dell’Antitrust: l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato – nella persona del presidente Giovanni Pitruzzella – ha dichiarato che esistono i margini per ridurre i costi del conto corrente, arrivando a risparmiare fino a 180 euro l’anno compiendo la scelta giusta per le proprie esigenze.

L’indagine dell’Antitrust era partita nel 2011 e puntava a monitorare i costi dei conti italiani dal 2007 ad oggi. I numeri parlano chiaro, troppo spesso si spendono cifre davvero impressionanti (i bonifici che possono arrivare anche a costare 7 euro, un estratto conto 2,2 euro, un prelievo presso una banca diversa dalla propria addirittura 5,8 euro) e cambiare banca resta un progetto complicato. I conti base, poi, non decollano affatto. Penalizzati soprattutto i consumatori poco attenti, quelli che non si informano autonomamente circa offerte e iniziative concorrenziali di altri istituti (o, addirittura, dello stesso istituto presso cui hanno un conto).

Dal 2007 ad oggi, poi, la situazione non è affatto migliorata: a beneficiare condizioni migliori sono solamente i giovani (-19% in cinque anni), che possono ora contare su qualche promozione ad hoc per la loro categoria, mentre per gli altri i cambiamenti sono minimi. Per non parlare, infine, dell’aumento che alcune categorie hanno registrato nel 2012 rispetto all’anno precedente: +9% in un anno per i pensionati con operatività media, +8% tanto per le famiglie con operatività elevata, quanto per quelle con basso numero di azioni.

L’unica nota positiva è rappresentata dai conti online, che superano la prova della convenienza: si arriva a risparmiare il 30%, con punte del 40% per giovani e per famiglie o pensionati con alta operatività bancaria.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti