89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Conto corrente: che cos’è e come funziona

Conto corrente: che cos’è e come funziona

Il conto corrente è uno strumento bancario indispensabile per la gestione della propria moneta, in contanti ed elettronica: serve quindi sia ad amministrare i propri risparmi, sia a organizzare le entrate e le uscite.
 

Conto corrente: le caratteristiche principali

Per identificare in maniera univoca un conto corrente servono due informazioni fondamentali: il nome della banca (filiale compresa) e il numero di conto corrente. Per evitare disguidi e rendere tutto più semplice per l’elaborazione informatica sono stati introdotti dei codici identificativi.

  • IBAN: è il codice internazionale necessario per identificare i pagamenti verso l’estero, utilizzato anche per i pagamenti nazionali dal 2008, sostituendo le coordinate tradizionali, ossia:
  • CIN: un carattere di controllo del codice generato
  • ABI: il codice della banca di riferimento
  • CAB: indica l’agenzia a cui afferisce il conto
  • C/C: il numero di conto vero e proprio

Le banche italiane devono obbligatoriamente aderire al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi: un sistema che mette al riparo ogni correntista da eventuali fallimenti delle banche coprendo le cifre depositate fino a 100 mila euro. Per le banche straniere che operano comunque sul nostro territorio questo obbligo non c’è, ma devono aderire al fondo di riferimento del proprio Stato di appartenenza.

Oltre alla ripartizione tra conti a consumo e conti a canone annuo, possiamo distinguere anche tra conti tradizionali e conti online: mentre i primi implicano lo svolgimento di molte operazioni allo sportello, e solitamente hanno un canone fisso, che comprende il pagamento di una serie di operazioni, i secondi privilegiano le operazioni online.

Con l’obiettivo di rendere più trasparenti i conti correnti, Bankitalia ha reso obbligatorio, per le banche, la comunicazione dell’ISC: si tratta dell’Indicatore Sintetico di Costo, vale a dire una misura approssimativa di quanto costa, in un anno, il conto corrente ad ogni profilo di uso (giovani, famiglie, pensionati...).
 

I servizi offerti

La diversificazione dell’offerta ha, nel tempo, aumentato il numero delle operazioni che è possibile svolgere grazie ad un conto corrente. Provando a elencare le più comuni troviamo:

  • Accreditare lo stipendio o la pensione
  • L’uso di assegni/bancomat/carta di credito
  • Effettuare e ricevere bonifici
  • Affidamento bancario (avere scoperti in linea capitale, nel limite stabilito)
  • Domiciliare le utenze
  • Ottenere l’estratto conto (documento con il saldo disponibile e il riepilogo delle operazioni effettuate)
  • Servizi di Internet Banking e Phone Banking
  • Prelievo/versamento bancomat
  • Prelievo/versamento in filiale
  • Operazioni di trading/investimento
     
Quando scegli un conto corrente, valuta i servizi offerti e scegli quello che propone le operazioni che ti servono maggiormente.

Vota la guida:

Valutazione media: 4,4 su 5 (basata su 53 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i migliori conti online, i conti correnti e deposito delle banche operanti sul territorio italiano.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti