02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Spese di estinzione conto corrente

Le spese di estinzione del conto corrente sono i costi amministrativi e di gestione richiesti dalla banca per la chiusura del rapporto contrattuale. Queste spese, insieme alle spese fisse di chiusura, sono le due voci di costo addebitate al correntista al momento dell'estinzione del conto.

Le spese di estinzione sono calcolate nel momento in cui il correntista comunica alla banca la volontà di chiudere il rapporto. La banca procede alla compilazione dell'estratto conto finale che riepiloga tutti i movimenti del conto corrente registrati nel periodo. Sulla base del numero e del tipo di operazioni registrate, la banca calcola le commissioni dovute, le spese amministrative dovute e tutte le altre voci di costo variabili che sono applicabili contrattualmente.

Il correntista non è invece tenuto a pagare i costi di chiusura del conto se decide di traslocare il proprio conto corrente presso un altro istituto bancario. In questo caso sarà sufficiente recarsi presso la nuova banca e richiedere che venga trasferito lì il conto aperto presso un'altra banca. Compilando il modulo dedicato, si dà mandato alla nuova banca di procedere all'apertura di un nuovo conto e si richiede la contestuale chiusura del precedente. Le novità normative entrate in vigore nel 2015 impongono alle banche di concludere il trasferimento di un conto entro 12 giorni lavorativi.

Vota la voce del glossario:

Valutazione media: 3,0 su 5 (basata su 21 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i migliori conti online, i conti correnti e deposito delle banche operanti sul territorio italiano.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti