02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Saldo contabile

Il saldo contabile è il saldo del conto corrente che si ottiene dal calcolo della somma algebrica di tutte le operazioni a credito e a debito.

Il saldo contabile viene determinato solo sulla base della data contabile secondo la quale sono registrate le operazioni. Per questo motivo, può differire dal saldo disponibile, che tiene conto invece dell'effettiva disponibilità delle somme presenti sul conto.

Con la lettura dell'estratto conto il titolare di un conto corrente può controllare sia qual è il valore del saldo disponibile sia qual è quello del saldo contabile. La differenza tra i saldi è dovuta al fatto che le operazioni vengono registrate dal punto di vista contabile e sono rese disponibili al correntista in date diverse. Può accadere, ad esempio, che sul conto sia stato versato un assegno. L'accredito viene subito contabilizzato nel giorno in cui viene effettuata l'operazione e, a seguito della registrazione del versamento, si ha un aumento del saldo contabile del conto. Finché non è trascorsa la data disponibile dell'operazione, però, quel denaro non potrà essere utilizzato dal correntista. Esiste inoltre un terzo tipo di saldo: il saldo liquido, che tiene conto della data valuta delle singole operazioni registrate e indica il saldo sul quale saranno calcolati gli interessi dovuti al correntista.

Vota la voce del glossario:

Valutazione media: 2,6 su 5 (basata su 25 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i migliori conti online, i conti correnti e deposito delle banche operanti sul territorio italiano.

Banche e finanziarie

Su Facile.it puoi confrontare i prodotti delle migliori banche e finanziarie operanti in Italia.

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo dei conti.

Guide ai conti