89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Bce, stop alle banconote da 500 euro?

pubblicato da il 5 febbraio 2016
Bce, stop alle banconote da 500 euro?

Il processo di lotta all’evasione fiscale – e alla circolazione illegale di denaro “sporco” – passa anche attraverso il controllo dei sistemi più comuni per il passaggio di ingenti somme di denaro da una mano all’altra. Anche la BCE sta provando a intervenire, ipotizzando uno stop alla diffusione della banconota da 500 euro.

Il contante, l’abbiamo detto più volte, è un’arma a doppio taglio: se consente di spostare con facilità delle somme, d’altro canto è una risorsa per la criminalità, che può muovere capitali senza lasciare traccia (le transazioni con carta di credito sono ovviamente tracciate e, quindi, controllabili). La banconota da 500 euro, in particolare, si è rivelata particolarmente efficace a questo scopo: l’equivalente di un milione di lire è ridotto a dimensioni minime ed è stato calcolato che in una semplice valigetta 24 ore si possano trasportare fino a 6 milioni di euro, per un peso di nemmeno 10 chilogrammi. Inevitabile, quindi, che sia un vero e proprio elemento di supporto per i criminali, che usano sempre più queste banconote di grosso taglio per i loro business illegali.

La Banca centrale europea sta valutando l’ipotesi di fermare le emissioni di questo particolare taglio: non è stata presa ancora una decisione ufficiale, ma già il Presidente Mario Draghi aveva rassicurato, negli scorsi giorni, di non avere intenzione di facilitare la vita dei criminali ancora a lungo. Secondo il Financial Times la BCE sta analizzando i flussi di queste banconote per verificare dove si annidi la domanda e quali siano i flussi della loro circolazione. Secondo alcune stime della Fondazione Icsa e della Guardia di Finanza, in Italia l’80% delle banconote da cinquecento euro circolanti si trovano in aree circoscritte: a ridosso del confine con la Svizzera, del confine con San Marino e nel Triveneto.

Oltre al pericolo riciclaggio, gli esperti ritengono che queste banconote ben più pesanti dei dollari (il cui taglio massimo è quello da 100) possano far gola ai terroristi: è probabile, infatti, che possano essere utilizzate per finanziare le operazioni criminali dell’Isis.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta online le migliori carte di credito e trova la soluzione che fa per te.

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia. Tutti i prodotti

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo delle carte di credito.

Guide alle carte