89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Veicoli senza assicurazione: in Italia sono 4 milioni

pubblicato da il 30 novembre 2012
Veicoli senza assicurazione: in Italia sono 4 milioni

Allarmanti i dati forniti dall’ACI riguardo il numero di veicoli che circolano senza alcuna copertura assicurativa. Secondo l’ultima rilevazione condotta dall’Automobile Club d’Italia in collaborazione con il Comune di Roma, Polizia Roma Capitale e ANIA, mancherebbero all’appello ben 4 milioni di vetture del parco circolante in Italia di cui 2.800.000 automobili. Una percentuale, quindi, di 8 veicoli su 100 che girano tranquillamente sulle nostre strade pur senza aver stipulato l’assicurazione obbligatoria, con grave danno (stimato in quasi 2 miliardi di euro) sia per le compagnie sia per i conducenti onesti, costretti loro malgrado a sobbarcarsi l’ammanco procurato da chi froda l’RC auto.

La proiezione è stata ricavata incrociando in tempo reale i dati PRA-ANIA di 42.000 veicoli che nell’ultima settimana di ottobre hanno generato 190.000 passaggi registrati dalle telecamere nelle ZTL della Capitale, mediante i quali è stato accertato che erano senza copertura assicurativa il 9% delle auto, il 15% dei motocicli, il 17% degli autoveicoli promiscui, il 4% degli autocarri, il 2% di autobus e pullman, addirittura l’83% degli escavatori o macchine da lavoro e il 66% delle microcar in transito.

Secondo il presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani, è opportuno che questa metodologia di rilevazione, sperimentata per la prima volta a Roma e attuata in collaborazione tra soggetti pubblici e privati con banche dati diverse, venga il più presto estesa su tutto il territorio nazionale al fine di prevenire e combattere con estrema durezza il fenomeno pericoloso e dannoso dei veicoli che circolano senza assicurazione.

È necessario però che Governo e Parlamento facciano la loro parte varando un dispositivo di legge che permetta di sfruttare appieno tale tecnologia. L’impegno dell’ACI, dell’ANIA e dei vari enti locali risulterà infatti fine a se stesso se non si procederà a una necessaria modifica del Codice della Strada, visto che l’attuale normativa permette agli strumenti telematici di rilevare e sanzionare eccessi di velocità, passaggio con semaforo rosso e violazione delle zone a traffico limitato, ma non la mancata copertura assicurativa.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni