89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

RC Professionale: partita il 15 agosto 2013 ma con molte eccezioni

pubblicato da il 21 agosto 2013
RC Professionale: partita il 15 agosto 2013 ma con molte eccezioni

Come più volte annunciato, e una volta scongiurato il paventato rinvio al prossimo anno, dallo scorso 15 agosto 2013 è entrato in vigore l’obbligo per gli iscritti ai vari ordini professionali di assicurarsi contro i danni provocati dalla propria attività. Un provvedimento, introdotto dal Dl 138 del 2011 e attuato poi dal Dpr 137 del 2012, che mira a tutelare sia i cittadini, che adesso possono certamente contare su maggiori garanzie, che gli stessi professionisti, nonostante questi ultimi abbiano a lungo contestato (e contrastato) la nuova norma che prevede a loro carico un evidente aumento dei costi.

In ogni caso l’avvio della RC Professionale obbligatoria risulta per il momento piuttosto soft, per due motivi essenziali: la mancanza di sanzioni severe nei confronti di coloro che non hanno ancora provveduto a stipulare una polizza (il cui numero si aggirerebbe addirittura intorno alla metà degli iscritti agli ordini professionali interessati), e la momentanea esclusione dal provvedimento di alcune categorie come, per esempio, quelle dei medici e degli avvocati.

Per quanto riguarda infatti l’aspetto sanzionatorio, tutti i controlli del caso sono e saranno a carico dei vari ordini che però non li faranno partire prima del mese di settembre. Quindi chi non si è assicurato entro la scadenza del 15 agosto ha ancora un po’ di tempo per mettersi in regola, evitando così di incorrere in un illecito disciplinare e alle conseguenti sanzioni che, a seconda della gravità del caso, potranno andare dal semplice avvertimento alla radiazione

Diverso il discorso relativo agli ordini professionali per il momento esonerati dall’obbligo dell’assicurazione, ovvero gli avvocati e i professionisti della sanità (medici, veterinari, psicologi, farmacisti, ecc.): i primi sono in attesa di indicazioni dal Ministero della Giustizia che deve ancora stabilire le condizioni essenziali e i massimali minimi; i secondi hanno invece potuto beneficiare della proroga di un anno stabilita nel Dl del “Fare”.
L’obbligo, infine, esclude anche i professionisti non iscritti ad alcun Albo e l’intero panorama delle associazioni, per le quali, in base alla legge 4 del 2013, la copertura assicurativa è solo eventuale.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni