02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Rc auto: novità in arrivo con un disegno di legge del M5S

pubblicato da il 21 settembre 2014
Rc auto: novità in arrivo con un disegno di legge del M5S

Nonostante le ultime indagini abbiano evidenziato un calo generale dei costi della Rc auto in Italia, restano ancora irrisolte numerose criticità, come l’enorme divario tra le tariffe praticate nelle regioni settentrionali e in quelle centro-meridionali e il livello tuttora molto elevato del premio medio rispetto agli altri Paesi europei. Problemi di lunga data che né le istituzioni e né tantomeno le organizzazioni di settore sono mai riusciti a risolvere completamente, ammesso che sia possibile.

Ci provano adesso i parlamentari del Movimento 5 Stelle che, sull’onda di una raccolta di firme che ha interessato oltre 30.000 cittadini italiani, hanno annunciato l’imminente presentazione di un disegno di legge riguardante la Rc auto, con cui vorrebbero regolare la materia delle assicurazioni automobilistiche in maniera da avvantaggiare la parte più debole, ovvero gli assicurati, e non le compagnie assicurative.

Nel dettaglio, il Ddl prevede innanzitutto che gli istituti atti a controllare e vigilare (come per esempio l’IVASS) siano realmente indipendenti dalle stesse società assicurative, perché secondo i “grillini” c’è il forte sospetto che oggi non sia proprio così. Si richiede inoltre che si regolamenti il mercato assicurativo affinché garantisca una reale concorrenza fra le diverse assicurazioni.

La proposta contiene anche una norma che vada effettivamente a premiare con tariffe più basse gli automobilisti virtuosi, cioè coloro che non sono stati coinvolti in nessun sinistro stradale negli ultimi cinque anni o in un periodo più o meno analogo, e si chiede che il perito assicurativo sia una figura indipendente dalle compagnie. Un tentativo simile era stato fatto a marzo ma la proposta del M5S era stata bocciata.
Il M5S vuole infine arginare il fenomeno delle frodi che fanno il gioco dei “furbetti” a discapito dei cittadini onesti (veicoli che circolano senza contrassegno, falsi incidenti, richieste di risarcimento spropositate rispetto al danno subito, ecc.) anche se un piccolo passo è gi stato fatto dal Garante della Privacy che ha già dato l'ok per la creazione di una banca dati presso l’IVASS.

Senza dubbio tante buone intenzioni che potrebbero anche raccogliere il supporto di esponenti delle altre forze politiche, ma che dovranno poi scontrarsi con l’effettiva praticabilità e con il lungo, per non dire pachidermico, iter parlamentare.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni