89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazioni auto: tariffe Rc auto in lieve aumento nell'ultimo trimestre 2015

pubblicato da il 3 febbraio 2016
Assicurazioni auto: tariffe Rc auto in lieve aumento nell'ultimo trimestre 2015

Come ogni inizio anno l'IVASS ha pubblicato interessanti statistiche sui prezzi delle assicurazioni auto in Italia, analizzando il prezzo medio delle tariffe RC auto nell'ultimo trimestre del 2015 attraverso i dati dell'indagine IPER.

Dall'analisi è emerso che il costo medio per la garanzia RC auto, rilevato dai contratti stipulati o rinnovati nel terzo trimestre dell'anno appena concluso, è stato pari a 452 euro, in aumento del +0,6% sui tre mesi precedenti ma in diminuzione del ben -7,5% su base annua. In generale il 50% degli assicurati ha pagato più di 408 euro, il 90% meno di 701 euro e solo il 10% meno di 254 euro.

Il lieve aumento dell'ultimo trimestre del 2015 è da attribuirsi al fatto che in quel periodo vengono stipulate o rinnovate polizze caratterizzate da un rischio più elevato rispetto ai trimestri precedenti. Anche nel 2014, infatti, era stato rilevato un aumento, seppur più contenuto (+0,2%). Si tratta dunque di un piccolo dato negativo assolutamente coerente con il trend di diminuzione delle tariffe RC auto verificatosi negli ultimi tempi, come del resto ha confermato anche l'ANIA.

Per quanto riguarda invece l'andamento dei prezzi su base geografica, anche stavolta si sono registrate forti disparità tra le varie province italiane. Negli ultimi tre mesi dell'anno scorso le 10 province con le tariffe più alte sono state Napoli, Caserta, Crotone, Vibo Valentia, Reggio Calabria, Brindisi, Taranto e, un po' a sorpresa, anche Prato, Massa-Carrara e Pistoia, a dimostrazione che i prezzi possono schizzare alle stelle anche nelle regioni non meridionali. Viceversa le 10 province più economiche sono risultate Aosta, Belluno, Biella, Cuneo, Gorizia, Pordenone, Udine, Vercelli, Campobasso e Oristano. La differenza tra la provincia dai prezzi più alti, Napoli con 741 euro, e quella dai prezzi più bassi, Aosta con 331 euro, è stata addirittura di 410 euro.

L'indagine IPER ha infine fornito dati molto interessanti anche sulla diffusione della scatola nera in Italia, il cui inserimento nelle polizze RC auto dovrebbe portare a una sensibile diminuzione delle tariffe. Ebbene, nei contratti stipulati nel terzo trimestre del 2015 la scatola nera è risultata presente nel 15,5% dei casi, con un aumento del +14,4% su base annua e del +6,6% sul trimestre precedente.  Segno di un sempre più crescente interesse da parte degli automobilisti italiani.

Vota la news:

Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 18 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni