02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione auto: chi cambia compagnia manterrà la classe di merito

pubblicato da il 12 febbraio 2016
Assicurazione auto: chi cambia compagnia manterrà la classe di merito

Continua in commissione Industria al Senato la discussione sul Ddl Concorrenza che contiene diverse novità in materia di assicurazione auto. I nodi da sciogliere, prima dell'approdo in aula del provvedimento, sono ancora parecchi, anche se ormai dovremmo essere vicini alla stesura finale del testo, soprattutto dopo l'approvazione degli ultimi emendamenti che hanno reso più omogenee le tariffe tra diverse compagnie e rafforzato i dispositivi anti frode.

La novità più importante emersa nelle ultime ore riguarda proprio la possibilità di mantenere la classe di merito qualora si decida di cambiare società assicurativa per la propria polizza Rc auto. Fino ad oggi, infatti, chi optava per una nuova compagnia rischiava di retrocedere di classe, e quindi pagare un premio più alto, in quanto nuovo cliente. L'emendamento approvato in commissione punta invece a rendere omogenee le tariffe a parità di classe, per cui d'ora in poi cambiando compagnia si manterrà non solo la macroclasse da 1 a 14, ma anche la sottoclasse. Nel testo del nuovo disegno di legge, infatti, viene espressamente intimato alle imprese di non “differenziare la progressione e la attribuzione delle classi di merito interne […] in base a parametri che ostacolino la mobilità tra diverse compagnie assicurative”.

Un'altra modifica interessante concerne il potenziamento del meccanismo anti frode legato all'identificazione di falsi testimoni nei sinistri stradali. Nel dettaglio i  giudici chiamati a dirimere controversie civili promosse per l'accertamento della responsabilità e per la quantificazione dei danni, avranno l'obbligo di trasmettere un'informativa alla Procura della Repubblica per accertarsi che i nominativi dei testimoni non siano “presenti in più di tre incidenti negli ultimi cinque anni registrati nella banca dati sinistri”. Perché se una persona si trova “casualmente” ad assistere ad almeno tre incidenti stradali in così poco tempo, qualche sospetto lo fa sorgere...

Infine un'ulteriore novità prevede l'abolizione del tacito rinnovo anche per le garanzie accessorie della Rc auto, come quelle contro il furto o l'incendio, che avranno dunque durata annuale e scadranno senza che l'assicurato debba farne richiesta.

Ricordiamo che tutte queste eventuali modifiche diventeranno effettive soltanto dopo la definitiva approvazione del Parlamento (dove non si possono escludere cambiamenti o addirittura stravolgimenti del testo) e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Vota la news:

Valutazione media: 3,0 su 5 (basata su 19 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni