89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Polizze su prestiti e mutui: l’IVASS vuole vederci chiaro

pubblicato da il 20 dicembre 2013
Polizze su prestiti e mutui: l’IVASS vuole vederci chiaro

L’IVASS punta l’indice sui cosiddetti Personal Protection Insurance (PPI), le controverse polizze a copertura di prestiti, mutui e finanziamenti, molto note negli ambienti anglosassoni. Il meccanismo dei PPI prevede la possibilità di assicurare prestiti e mutui contro il rischio di morte, incidente o perdita del lavoro: in pratica, se il contraente di un prestito o di un mutuo muore, rimane gravemente invalido in seguito a un incidente o resta disoccupato, le rate verranno pagate dalla compagnia di assicurazione. Tuttavia questo tipo di polizze non sono viste di buon occhio, sia perché molto costose, ma anche perché le società che le vendono hanno solitamente grandi margini di guadagno.

Proprio per questo motivo l’IVASS è intervenuta per richiamare le imprese assicurative che vendono Personal Protection Insurance sul mercato italiano, al rispetto dei doveri di correttezza, buona fede e trasparenza nei confronti degli assicurati. L’attività ispettiva effettuata dall’Istituto ha infatti messo in luce prassi diffuse di collocamento di tali polizze non accompagnato da valutazioni dell’adeguatezza del contratto offerto.

L’IVASS ricorda che chiunque assuma la veste di intermediario “contraente interessato” non può sottrarsi dall’applicare tutte le disposizioni in materia di esercizio dell’intermediazione assicurativa e i richiamati principi di correttezza, buona fede e trasparenza, non possono mutare fisionomia e connotazione, a seconda della formula contrattuale (individuale o collettiva), attraverso la quale il contratto stesso viene stipulato.

Alla luce di tutto ciò l’IVASS chiede alle compagnie assicurative di sensibilizzare gli intermediari a effettuare le prescritte verifiche di adeguatezza dei contratti, di individuare più efficaci azioni di enforcement dei presidi sull’operato della rete di vendita affinché gli intermediari si attengano a condotte che, anche sul piano sostanziale, tengano conto di questi principi. Quindi le imprese devono prevedere idonee procedure di monitoraggio delle prassi commerciali e della modulistica contrattuale, anche ricorrendo a specifiche azioni mirate ad individuare comportamenti non conformi alle disposizioni di tutela del consumatore.
 

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni