02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Costi RC auto ancora in calo: -1,71% nell’ultimo trimestre

pubblicato il 6 ottobre 2016
Costi RC auto ancora in calo: -1,71% nell’ultimo trimestre

Rallenta, ma prosegue, la diminuzione dei costi dell’RC auto che sta interessando il nostro Paese: negli ultimi tre mesi, le cifre pagate dagli automobilisti si sono ridotte dell’1,71%. Questo è quanto emerso dall’Osservatorio RC Auto di Facile.it e Assicurazione.it, relativo al trimestre giugno-settembre 2016. Lo studio ha rivelato anche che, rispetto a settembre 2015, i prezzi delle polizze auto sono scesi dell’1,6%. Nello scorso mese, per assicurare un’auto in Italia, sono serviti mediamente 503,28 euro.

L’Osservatorio, che è consultabile al link  http://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-italia.html nella sua totalità, è stato elaborato dallo studio delle tariffe applicate dalle compagnie assicurative italiane da giugno a settembre 2016.  

Le variazioni regionali

Se a livello nazionale si conferma l’avvio verso una situazione di sostanziale stabilità, con una riduzione dei prezzi piuttosto contenuta evidenziata anche nelle scorse rilevazioni, in quella relativa all’ultimo trimestre si notano importanti cambiamenti a livello regionale.

Considerando il dato trimestrale, il caso più eclatante è quello della Valle d’Aosta in cui, da giugno a settembre 2016, i premi sono scesi del 9,71%. Anche gli automobilisti di Sicilia e Calabria avranno notato la riduzione di spesa per assicurare i loro veicoli: in queste due regioni i premi sono scesi rispettivamente del 5,95% e del 5,90%. Decisamente meno fortunati i cittadini che guidano in Sardegna, dove i costi delle polizze auto sono cresciuti in media del al 2,12%. L’altra regione in cui nel trimestre si sono registrati degli aumenti, seppur minimi, è il Lazio (+0,5%).

Guardando all’andamento annuale dei premi e confrontando quelli relativi a settembre 2016 con quelli rilevati a settembre 2015, è la Calabria che registra la diminuzione maggiore: -9,31%. A seguire si trova un’altra regione che, tipicamente, rientra fra quelle con i premi più cari: in Puglia, in un anno, i prezzi sono scesi del 7,47%. La Sardegna detiene invece il primato opposto, quello relativo a un maggior aumento dei costi per assicurare un’auto: sull’isola si è registrato un +4,59%.

Con prezzi pressoché vicini alla stabilità (+0,23% nell’ultimo anno), la Campania è sempre la regione italiana più cara; il premio medio rilevato a settembre 2016 è pari a 803,58 euro. Nonostante il calo annuale maggiore, la Calabria supera la Puglia e arriva sul secondo gradino della classifica delle polizze più care: nella regione i premi medi sono pari a 585,88 euro contro i 582,01 del Tacco d’Italia. La Valle d’Aosta è l’area in cui assicurare le auto costa meno, con una media di 325,83 euro, cifra che stacca notevolmente le altre due regioni più “economiche”, ossia Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, dove i premi sono pari a circa 366 euro.

Le garanzie accessorie

Continua l’aumento di popolarità della garanzia per l’assistenza stradale, selezionata dal 38,5% degli utenti che hanno chiesto un preventivo sul portale. Anche quella che copre dagli infortuni al conducente sembra essere sempre più in voga, rientrando nelle preferenze del 19,33% degli automobilisti; la terza garanzia accessoria più richiesta è quella per la tutela legale (17,28%).

Ufficio Stampa Facile.it

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni