02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Incidenti stradali in calo: -7,1% nel 2013, ma aumenta il costo medio dei sinistri

pubblicato da il 13 agosto 2014
Incidenti stradali in calo: -7,1% nel 2013, ma aumenta il costo medio dei sinistri

L’ANIA, Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, ha pubblicato una dettagliata analisi che ha preso in esame sia il numero degli incidenti stradali accaduti ogni anno in Italia e sia il loro costo medio di risarcimento, in modo da stabilire l’effettiva incidenza dei sinistri sulle tariffe Rc auto.

Secondo questo studio il totale dei sinistri accaduti e denunciati nel 2013 è stato pari a 2.139.311 unità, con una diminuzione del -7,1% rispetto ai 2.302.570 dell’anno precedente. Invece la frequenza sinistri, così come è definito il rapporto tra tutti i sinistri e i veicoli esposti al rischio, è scesa dal 5,87% nel 2012 al 5,60% nel 2013. Tuttavia la diminuzione registrata (pari a -4,7%) è stata di intensità inferiore a quella rilevata nei due anni precedenti (-10,1% nel 2012 e -11,3% nel 2011), un andamento coerente con l’attenuazione del calo del consumo di carburante che, sempre nel 2013, è sceso del solo -2,6% rispetto al -10% nel 2012. Nel 2013 è proseguita anche la riduzione del numero dei veicoli assicurati, diminuiti del 2,5% (da 39,2 milioni a 38,2 milioni).

Per quanto riguarda invece il costo medio dei sinistri, ottenuto dal rapporto tra il costo totale degli incidenti e il numero degli stessi, nel 2013 è stato pari a 4.597 euro, in aumento del 2,3% rispetto al 2012 (4.495 euro). In particolare il costo medio dei sinistri con soli danni a cose è passato da 1.899 euro a 1.908 euro nel 2013, quindi sostanzialmente stabile, mentre il costo medio dei sinistri con danni a persona è aumentato del 6,5%, arrivando a 15.766 euro (era 14.804 nel 2012). Tale incremento viene spiegato dalla diminuzione dei sinistri di lieve entità grazie all’introduzione dell’obbligo di accertamenti clinico-strumentali per le lesioni micropermanenti. Di conseguenza anche la percentuale del numero dei sinistri con danni fisici sul totale dei sinistri è stata stimata pari al 19,3%, in diminuzione dal 20,1% del 2012.

L’analisi dell’ANIA ha stabilito quindi che la diminuzione della frequenza sinistri, associata all’aumento del costo medio e tenuto conto della variazione al ribasso dei veicoli assicurati, ha determinato un decremento del costo complessivo dei sinistri del 4,7%. La provincia dove si è registrato il valore più elevato nel 2013 è Napoli (10,02%), con oltre il 60% in più della media nazionale (6,19%), mentre quelle del Nord Est si sono dimostrate ancora una volta le province con la più bassa frequenza sinistri. In particolare Rovigo è stata la città dove l’indicatore ha segnato il minimo (3,66%), così come in altre province del Veneto, del Trentino Alto Adige e del Friuli Venezia Giulia.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni