89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Incidenti stradali in calo ma tariffe RC auto in aumento: ecco perché

pubblicato da il 7 novembre 2012
Incidenti stradali in calo ma tariffe RC auto in aumento: ecco perché

Doccia fredda per coloro che pensavano che l’annunciato calo degli incidenti stradali in Italia portasse a un conseguente ribasso delle tariffe RC auto. Non sarà così nonostante l’ultimo rapporto ACI-Istat relativo al 2011 abbia registrato rispetto all’anno precedente un calo del 2,7% dei sinistri, del 3,5% dei feriti e del 5,6% dei morti e, più in generale, un importantissimo -45,6% dei decessi negli ultimi dieci anni.

La causa per cui la diminuzione degli incidenti (che si dovrebbe ovviamente tradurre in una riduzione dei costi per le compagnie) difficilmente porterà ad RC auto meno care, la spiega Aldo Minucci, presidente della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, secondo il quale i dati in mano alle assicurazioni sono ben diversi da quelli indicati dal rapporto ACI-Istat. Se il numero degli incidenti nel 2011 calcolato da questi ultimi è stato infatti di 205.638 con 292.019 feriti, le imprese assicurative hanno contato invece oltre 3 milioni di sinistri e più di 900.000 feriti, di cui circa 100.000 con invalidità permanenti. Una differenza abissale che, sempre secondo l’autorevole parere di Minucci, si spiega con il fatto che le rilevazioni ACI-Istat tengono conto soltanto degli incidenti stradali dove c’è stato intervento delle forze dell’ordine e dove i feriti hanno fatto ricorso alle cure ospedaliere, mentre i dati ANIA conteggiano tutti i sinistri e i feriti, anche lievi, che vengono denunciati alle compagnie d’assicurazione.

La conseguenza è purtroppo una sola: visto che il numero degli incidenti “reali” continua ad essere enorme e poiché risulta soprattutto altissimo il totale di coloro che speculano su lesioni fisiche lievi se non lievissime pretendendo rimborsi assicurativi anche per un semplice graffio (il nuovo Decreto Liberalizzazioni contiene alcune norme che dovrebbero risolvere in parte questa anomalia), è probabile che non solo non vedremo a breve nessuna diminuzione delle tariffe RC auto, ma è viceversa plausibile che dovremo sorbirci ulteriori aumenti.

Morale della favola: per ottenere risultati tangibili in materia di riduzione dei costi non saranno certamente sufficienti gli ottimistici dati snocciolati dall’ACI, ma occorrerà una completa riforma del meccanismo dei risarcimenti per i sinistri con lesioni fisiche mediante lo studio e l’applicazione di interventi strutturali sull’intero sistema.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni