02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Pubblicato il Libro Nero delle assicurazioni

pubblicato il 10 aprile 2012
Pubblicato il Libro Nero delle assicurazioni

Grazie alle ricerche svolte dal giornalista di Repubblica Vincenzo Borgomeo è stato pubblicato un libro inchiesta sul mondo assicurativo italiano dal titolo “Il Libro nero dell’RC Auto”. Il libro mette sotto la lente di ingrandimento gli aspetti più negativi di questo settore.

Il libro non è solo un “testo denuncia” ma mette in luce una serie di aspetti che fanno riflettere su come, in Italia, la lotta ai premi assicurativi troppo alti possa essere condotta solo sconfiggendo  i tanti “furbetti”.

Guardiamo alcuni dati nel dettaglio: in Italia circolano 3,5 milioni di auto senza assicurazione. Su 100 incidenti automobilistici il 23% riporta anche danni fisici contro il 10% di Francia, Germania e Belgio e l’11% del Regno Unito. Ogni anno vengono denunciati 700.000 “colpi di frusta”, danno impossibile da diagnosticare in modo strumentale dove, il medico si limita a scrivere nel referto “il paziente lamenta dolori al collo”, e le assicurazioni pagano… Quanto ? Ben 2 miliardi di euro l'anno, pari al 15% del valore totale dei sinistri annui. In Italia si hanno a disposizione due anni per chiedere il risarcimento alle assicurazioni per un sinistro e, di fatto, non vi è nessun obbligo di sottoporre a perizia il veicolo per il quale si chiede di essere risarciti, fornendo così terreno fertile ai truffatori.

Le truffe non sono solo un danno per le Compagnie ma una delle cause principali dell’innalzamento dei premi RC Auto e RC Moto. Per risolvere questo problema,  il Governo ha iniziato a intervenire con il Decreto Legge sulle Liberalizzazioni, però si può fare di più e a sostenerlo è L’ACI, Automobile Club d’Italia.

Caro Assicurazioni: la proposta di Aci

L’Aci ha deciso di attivarsi sul fronte RC Auto con una proposta di legge in grado di abbattere i costi delle tariffe RC Auto. Secondo l’Automobile Club con i giusti provvedimenti le tariffe potrebbero ridursi mediamente del 30%, con punte del 40% in alcune zone d'Italia. I contenuti del documento hanno preso spunto proprio dal libro nero dell’RC Auto.

L'idea, che prima di essere resa pubblica è stata doverosamente inoltrata al presidente del Consiglio Mario Monti, si basa su un principio del tutto condivisibile spiegato da Angelo Sticchi Damiani, neo-presidente dell'ACI: "Crediamo che oggi sia particolarmente urgente contemperare il diritto dei danneggiati ad avere un equo risarcimento con il diritto degli assicurati ad avere un costo sostenibile per la Rc auto". La proposta dell'Aci si prevede 4 punti fondamentali:

- obbligo di inoltrare la richiesta di risarcimento da parte dell'assicurato entro 90 giorni dal sinistro, pena decadenza dal diritto di ottenerlo;

- obbligo di perizia delle cose danneggiate;

- obbligo di accertamento medico-legale oggettivo in caso di richiesta di risarcimento per danni fisici;

- obbligo di risarcimento in forma specifica, in caso di danni alle cose, cioè di riparazione del veicolo presso una carrozzeria convenzionata con la propria compagnia assicurativa.

Mediante la proposta di Aci si vorrebbero introdurre per legge le procedure che costituiscono una barriera proprio contro il fenomeno  delle truffe che sta provocando aumenti insostenibili dei costi e che si riflettono poi sui premi pagati dagli assicurati.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni