89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Indagine sui caschi integrali: bocciati sette caschi su dieci

pubblicato il 20 marzo 2012
Indagine sui caschi integrali: bocciati sette caschi su dieci

Secondo i dati del 2010 i veicoli coinvolti in incidenti stradali in Italia sono stati 394.684; il 18,8% di questi erano moto o ciclomotori. Quando si viaggia sulle due ruote la sicurezza del guidatore è fondamentale, in molti casi un buon casco può salvare la vita. Ma quanto sono sicuri i caschi da moto integrali in commercio?

I caschi integrali coprono il 25% del mercato e sono quelli da cui il motociclista si aspetta la protezione maggiore. Una nota associazione dei consumatori, Altroconsumo, ha voluto verificare la sicurezza dei caschi venduti in Italia perché non tutti sono uguali e se sottoposti a test sulla sicurezza reagiscono in modo diverso.

L’analisi ha preso in considerazione modelli di diverso prezzo, da 85 a 460 euro. Le verifiche sui prodotti, realizzate in un laboratorio specializzato e certificato per l'omologazione, sono state condotte seguendo le prove di conformità previste dal Regolamento internazionale che prevedono test su:  impatto, resistenza del cinturino e del sistema di ritenuta, sicurezza meccanica e ottica delle visiere. Sono stati valutati anche alcuni aspetti extra norma sull'assorbimento degli urti in punti diversi da quelli previsti dalle prove standard.

L’indagine è stata realizzata testando dieci modelli di caschi integrali e sette sono stati bocciati; di questi sei non garantiscono sufficientemente la protezione in caso di urto (modelli AGV Grid, Airoh Dragon, Arai Axces, Premier Style, Shark Vision R e Suomy Apex) e uno non ha superato i test extra norma (modello X-lite x-602). I test hanno rilevato caratteristiche non conformi alle norme obbligatorie previste dal Regolamento internazionale ECE R22 -05. Solo tre dei prodotti dell'inchiesta superano tutte le prove, comprese quelle extra norma, e sono: il modello Shoei - Xr 1100, il modello Grex - R2 e il modello Nolan - N85.

Sulla base dei risultati dell'indagine, i prodotti che non superano le prove di impatto andrebbero ritirati dal mercato: l'associazione dopo aver segnalato i caschi poco sicuri, chiede al ministero dei Trasporti di adottare le misure previste a tutela della salute e sicurezza dei consumatori, anche effettuando controlli immediati e diffusi sui caschi in commercio. Insieme agli altri Paesi d'Europa, sostiene Altroconsumo, è tempo di rivedere in modo efficace e veloce il Regolamento sulle norme per le prove di sicurezza, per mettere in commercio prodotti testati in modo corretto.

               

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni