02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Bollo auto: l'abolizione avrebbe vantaggi reali?

pubblicato da il 27 ottobre 2016
Bollo auto: l'abolizione avrebbe vantaggi reali?

Insieme al canone Rai il bollo auto è una delle tasse meno amate dagli italiani, per cui ogni volta che qualcuno di importante ne propone l'abolizione si apre il dibattito su effettivi vantaggi e svantaggi della cancellazione dell'odiata tassa automobilistica. L'ultimo in ordine di tempo è stato il premier Mattero Renzi che alcuni mesi fa, commentando su Twitter la proposta di legge per abolire il bollo auto presentata da quattro deputati iscritti al gruppo misto Fare!, ha dichiarato che “non sarebbe una cattiva idea”. Certo, togliere il pesante balzello che grava su tutti gli automobilisti italiani farebbe felici milioni di persone. Ma a quel punto bisognerebbe capire come far recuperare alle regioni il mancato (e irrinunciabile) introito di 6,5 miliardi di euro garantito ogni anno dal gettito del bollo…

La soluzione apparentemente più semplice è contenuta proprio nella proposta di legge degli onorevoli di Fare!, secondo cui l'abolizione della tassa si potrebbe compensare con l'aumento delle accise sulla benzina di circa 15 centesimi al litro. Questa proposta ha fatto molto discutere, dividendo gli esperti tra favorevoli e critici, perché molto probabilmente un rincaro di carburante di questa portata penalizzerebbe tutti coloro che utilizzano la propria vettura per più di 20 mila km all'anno (e si tratta di una fascia molto ampia), annullando gli effetti positivi della cancellazione del bollo auto, mentre viceversa converrebbe a chi ne percorre di meno.

Però ci sarebbero alcuni vantaggi innegabili: una proposta del genere, per esempio, avrebbe grande successo tra coloro che possiedono due o tre vetture, che non si vedrebbero più costretti a pagare altrettanti bolli dall'importo fisso ma solo a seconda di quanto consumano con ciascun veicolo. Ci sarebbero poi enormi benefici anche per le regioni, visto che le nuove imposte sulla benzina le pagherebbero tutti, compresi i “furbetti” che evadono e i veicoli stranieri di passaggio nel nostro Paese. D'altra parte giova ricordare che in Italia il carico fiscale sul litro di carburante sfiora già il 70% del suo importo, e un ulteriore aumento risulterebbe assai impopolare.

E se l'abolizione del bollo auto sarebbe un toccasana per la burocrazia, con la sparizione dei contenziosi che si trascinano per anni a causa degli importi non pagati e tutto il relativo codazzo di cartelle esattoriali, procedimenti e appelli, al contrario l'Unione Petrolifera ha fatto sapere di essere nettamente contraria in quanto teme una diminuzione della vendita di carburante. Sfavorevole ovviamente anche l'ACI, che attualmente si occupa di riscuotere la tassa in numerose regioni italiane.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni