89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Aumenta l’RC Auto in molte Province italiane

pubblicato da il 21 maggio 2012
Aumenta l’RC Auto in molte Province italiane

Le Province italiane devono compensare le riduzioni dei trasferimenti statali e sfruttano le leve fiscali consentite dalla normativa RC Auto per aumentare le entrate. L’aliquota e l’Ipt (Imposta provinciale di trascrizione) sono i fattori che stanno causando l’ulteriore aumento delle tariffe assicurative a livello locale ed i Comuni che non vi fanno ricorso, a conti fatti, sono davvero pochi.

Una delle misure più gettonate è il rincaro dell’aliquota, portata dal 12,5% al 16% del premio. È il caso di Livorno, che a partire da giugno applicherà la nuova tassazione e ricaverà in totale 17 milioni di euro dalla nuova aliquota. Stessa situazione a Fermo, Agrigento e Lodi, dove comunque l’Ipt e altri tributi come l’imposta ambientale non verranno toccati. A Bari l’aumento dell’aliquota al 16% è in vigore già dal primo aprile e consentirà alla provincia pugliese di recuperare 10,5 milioni di euro nel 2012, a fronte dei 13 milioni “persi” a causa dei mancati trasferimenti statali.

Monza e Brianza porta a sua volta l’aliquota al 16% senza variare Ipt e tributo ambientale, che del resto erano già al massimo previsto per legge: rispettivamente 30% e 5%. Più o meno lo stesso caso di Parma, dove però l’aliquota è cresciuta solo al 14%.

Più sfortunati gli assicurati di Napoli, dove gli aumenti interessano tutte le tasse in questione: oltre al classico rincaro dell’aliquota, l’Ipt salirà al 30%, mentre il tributo ambientale è in fase di monitoraggio. Queste misure porteranno 27 milioni di euro nelle casse del capoluogo campano. Trapani ed Enna hanno subito la stessa sorte, mentre a Caserta e Mantova i medesimi provvedimenti sono in fase di studio, ma è probabile che vengano confermati a breve. Va meglio a Roma, che mantiene l’aliquota al 12,5% ed esenta gli operatori dei trasporti dall’aumento dell’imposta provinciale.

Alla luce di questi dati risulta straordinario il caso di Firenze, dove l’aliquota RC Auto ha subito addirittura un ribasso passando dal precedente 12,5% all’attuale 11%. Ragionevoli anche i ritocchi apportati a Ipt e tassa ambientale, aumentati rispettivamente al 25% (ma solo per i privati) e al 4% (solo per i Comuni meno virtuosi in quanto a raccolta differenziata). Tali interventi, a detta dei vertici della Provincia, serviranno soprattutto ad evitare l’esodo delle aziende di autonoleggio verso Trento e Bolzano, dove i costi per le assicurazioni sono più contenuti e l’aliquota è scesa al 9,5%.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni