89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazioni sulla vita: tipologie, funzionamento e detrazioni

pubblicato da il 20 giugno 2016
Assicurazioni sulla vita: tipologie, funzionamento e detrazioni

Stipulare un’assicurazione vita garantisce che sia versato un capitale certo dopo la propria morte, o anche in seguito a una grave invalidità, alla famiglia o ad un beneficiario designato. Il pagamento del premio può essere mensile, semestrale o annuale in base alle offerte assicurative, che è sempre bene confrontare per essere certi di trovare la soluzione più adatta e conveniente.

Diversi tipi di contratto e condizioni regolano questo tipo di polizza, che può essere sottoscritta anche sulla vita di un terzo, previo consenso scritto dello stesso o del suo tutore legale nel caso si tratti di un minore. Il pagamento del capitale da parte dell’assicurazione inoltre, a seconda del contratto, può essere versato sia per il caso morte, sia per il caso vita, vale a dire qualora il titolare raggiunga un’età prestabilita da contratto. Questa opzione è più precisamente una sorta di investimento, o meglio un strumento di previdenza complementare. Un’altra formula di polizza vita disponibile è quella collegata al mutuo casa, molto importante perché interviene a coprire il debito della famiglia se il titolare del finanziamento non può più occuparsene, causa decesso o invalidità.

Per quanto riguarda il trattamento fiscale, le polizze rischio vita e autosufficienza sono generalmente detraibili al 19% per un tetto di spesa massimo fissato a 1291,14 euro.

I costi collegati ad una polizza vita dipendono in parte dal piano scelto e dalla tipologia di offerta, in parte dall’età e dalle condizioni di salute del cliente al momento della stipula. In alcuni casi è richiesta una visita medica preventiva, in altri no, e generalmente a fare la differenza in questo senso è l’importo del capitale assicurato. Va sempre tenuto presente che in caso si rivelassero non veritiere le dichiarazioni sottoscritte in merito al proprio stato di salute la compagnia può di diritto rifiutarsi di versare quanto dovuto alla scadenza. Rientrano nelle discriminanti per il calcolo del premio anche abitudini e stile di vita, il praticare o meno sport, il fumo, il tipo di professione esercitata. Tutto può essere facilmente calcolato già al momento della compilazione attenta del preventivo dell’assicurazione vita.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni