89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazioni auto: lotta alle frodi con l’Archivio informatico Integrato Antifrode

pubblicato da il 30 luglio 2015
Assicurazioni auto: lotta alle frodi con l’Archivio informatico Integrato Antifrode

Il mondo delle assicurazioni auto si arricchisce di un nuovo strumento funzionale alla prevenzione e al contrasto delle frodi assicurative nel settore della responsabilità civile autoveicoli: si tratta dell’Archivio informatico Integrato Antifrode (AIA), gestito direttamente dall’IVASS, che sulla base delle informazioni che vi confluiranno, elaborerà per ciascun sinistro RC auto un indicatore di potenziale rischio di frode.

Continua quindi la lotta senza quartiere contro le truffe assicurative, ritenute non a torto la causa del forte livellamento verso l’alto delle tariffe RC auto in Italia rispetto ai maggiori partner europei. I finti incidenti, i quasi 4 milioni di veicoli che circolano senza assicurazione e i risarcimenti gonfiati sono situazioni non più tollerabili, per cui si stanno attuando tutti gli strumenti necessari per estirpare o quanto meno ridurre il fenomeno. Vanno per esempio visti in quest’ottica il processo di dematerializzazione dei documenti assicurativi, che dal 18 ottobre 2015 porterà alla sostituzione del tagliando cartaceo sul parabrezza (facilmente falsificabile) con quello elettronico, e l’introduzione di norme più rigide in materia di RC auto con il prossimo Ddl Concorrenza.

L’Archivio informatico Integrato Antifrode entrerà in funzione attraverso due distinte fasi. Nella prima fase confluiranno nell’Archivio le informazioni contenute in questa banche dati:

  • Banca dati sinistri, Anagrafe testimoni e Anagrafe danneggiati;
  • Banca dati dei contrassegni assicurativi;
  • Archivio nazionale dei veicoli;
  • Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida;
  • Pubblico Registro Automobilistico;
  • Ruolo dei periti assicurativi.

In un secondo momento, invece, saranno immesse nell’Archivio altre banche dati che renderanno disponibili informazioni riferite prevalentemente ai soggetti coinvolti direttamente o indirettamente nei sinistri, ampliando così la base informativa su cui elaborare l’indicatore di potenziale rischio di frode.

In prospettiva, inoltre, saranno sviluppate apposite funzionalità per il monitoraggio da parte dell’Istituto di Vigilanza dell’attività antifrode svolta direttamente dalle compagnie di assicurazione.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni