02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione salute: serve una polizza integrativa al SSN

pubblicato da il 21 ottobre 2016
Assicurazione salute: serve una polizza integrativa al SSN

Lo scenario socio-economico italiano, quello attuale ma soprattutto quello futuro, rende sempre più necessaria l'istituzione di un'assicurazione salute che integri la copertura assistenziale non più sufficiente del Sistema Sanitario Nazionale. Una vera e propria “Assicurazione Sanitaria Sociale Integrativa” a disposizione di tutti i cittadini senza distinzione di reddito e condizione sociale, che riduca la forte spesa (in media 570 euro a testa per un esborso totale annuo di 34,5 miliardi di euro) che gli italiani già sostengono per curarsi al di fuori del SSN.

È questa la proposta emersa nel corso dell'Health Insurance Summit di Milano, durante il quale è stato presentato anche un rapporto dell'osservatorio di SDA Bocconi School of Management che ha analizzato le problematicità che un'iniziativa del genere potrebbe sollevare, a cominciare dalla resistenza della politica a riconoscere le carenze del sistema sanitario, così come per anni ha negato i limiti di quello pensionistico. Attualmente solo due italiani su dieci risultano titolari di un'assicurazione sanitaria integrativa, spesso legata a rari benefit aziendali o sottoscritta dalle fasce più abbienti della popolazione, mentre questa proposta mira ad estenderla a tutti i cittadini creando un secondo pilastro sanitario che affianchi il SSN, salvaguardando l'universalismo e l'equità del sistema.

Tra l'altro i margini d'intervento sulla questione richiederebbero anche una certa urgenza, se si pensa che attualmente le spese legate alla non autosufficienza della popolazione anziana vengono sostenute dalle famiglie che ne coprono il 43% del totale, ma il lento disgregarsi del nucleo tradizionale della famiglia è inevitabilmente destinato a ridurre la rete di solidarietà che ha fin qui concesso a milioni di italiani di permettersi delle cure. E allo stesso tempo le casse dello Stato non sembrano in grado di poter sostenere questa spesa crescente.

La proposta di affidarsi a un fondo sanitario equo e inclusivo, simile ai fondi pensionistici, rimane quindi l'unica soluzione credibile. L'importante, però, è che la polizza salute privata non venga vista dai cittadini come l'ennesimo costo aggiuntivo per ottenere cure e assistenze che gli spetterebbero di diritto e gratuitamente, ma il cardine di un sistema organizzato capace di offrire servizi efficaci e di qualità a costi inferiori a quelli attuali.

Vota la news:

Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 18 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni