89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione mutuo: i criteri minimi generali

pubblicato da il 27 luglio 2016
Assicurazione mutuo: i criteri minimi generali

Come molti già sapranno, l'assicurazione mutuo casa consente di ripagare il mutuo anche qualora si verifichi un evento grave e imprevisto quale la perdita del lavoro, l’inabilità o la morte prematura del mutuatario. Quando si stipula un mutuo casa è quindi importantissimo, anche se non obbligatorio, garantire in qualunque caso il saldo del debito contratto mediante la stipula di un'apposita polizza assicurativa.

Normalmente l'assicurazione mutuo viene offerta in abbinamento dalla stessa banca con cui si è sottoscritto il contratto di finanziamento, ma ciò non toglie che il mutuatario possa optare per un altro istituto di credito di suo gradimento. La polizza tutela dal rischio di morte e invalidità permanente parziale o totale dell'assicurato, estinguendo il debito residuo al verificarsi dell’evento coperto. Esempio standard: una persona accende un mutuo per 200 mila, ma dopo 8 anni muore per cause naturali o per un incidente, quando gli restavano ancora da versare 120 mila euro. Se è coperto da un’apposita polizza, il mutuo sarà automaticamente estinto all’atto del suo decesso, sgravando i familiari dall’onere di dover sostenere il debito residuo.

L'assicurazione mutuo tende ad avere un costo crescente con l’aumentare dell’età dell’assicurato o se quest'ultimo mostra una condotta a rischio (il semplice vizio del fumo viene già considerata una condotta a rischio), anche se molte banche prescindono da tali elementi concedendo ai clienti polizze più o meno simili per tutti. Il premio viene solitamente pagato di pari passo all’ammortamento del mutuo, mediante rate annuali, ma l'assicurato può decidere di pagarlo anticipatamente in un'unica soluzione.

In ogni caso l'IVASS ha stabilito alcuni criteri minimi che regolano la materia dell'assicurazione sul mutuo casa: sono esclusi i casi di morte dell’assicurato per suo dolo o per dolo del contraente o del beneficiario, e anche in caso di catastrofe naturale o di suicidio nei primi due anni dall’accensione del mutuo. Poi il capitale assicurato deve essere sempre pari al debito residuo al momento del verificarsi dell’evento assicurato e la la durata della polizza deve coincidere con quella dell’ammortamento. Infine, come già avevamo anticipato, il pagamento della polizza deve essere anticipato o annuo, a seconda della scelta dell’assicurato.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni