89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione contro le catastrofi naturali: indispensabile in un paese come l'Italia

pubblicato da il 26 agosto 2016
Assicurazione contro le catastrofi naturali: indispensabile in un paese come l'Italia

Il devastante terremoto nel centro Italia ha risollevato la mai sopita questione che riguarda l'assicurazione contro le catastrofi naturali, non obbligatoria ma sempre più indispensabile in un paese a rischio come l'Italia. Il nostro territorio presenta infatti al suo interno numerose zone che mostrano un’alta esposizione ai disastri naturali di larga scala: da recenti indagini risulta ad esempio che il 45% della popolazione e il 50% delle imprese vive e opera in zone a elevato rischio di alluvione, due terzi dei comuni si trova in zone a rischio terremoto e un’analoga percentuale di fabbricati è costruita senza criteri antisismici.

Com'è noto il sistema di copertura adottato fino ad oggi in Italia ha fatto sì che fosse sostanzialmente il settore pubblico a coprire i grandi danni avvenuti nel Paese, danni che in media ammontano ogni anno a circa 3 miliardi di euro. Questa situazione ha però determinato uno sviluppo contenuto del mercato delle assicurazioni contro le catastrofi naturali: in particolare, mentre risultano abbastanza diffuse le coperture contro alcuni grandi rischi per le aziende, è molto blanda, seppur in crescita, la diffusione delle coperture per le famiglie. Diventa perciò fondamentale realizzare una riforma del sistema per renderlo più moderno, equo ed efficiente.

Per esempio il presidente Ania, Maria Bianca Farina, ha auspicato in un recente convegno l'adozione di un modello misto, pubblico‐privato, che secondo l'associazione delle imprese di assicurazione comporterebbe benefici di portata generale: maggiore certezza, rapidità e trasparenza nei risarcimenti, un minore onere per le finanze pubbliche e un’attenzione maggiore per le misure di prevenzione e di sicurezza, assegnando magari a ciascun fabbricato una sorta di attestato di rischio che ne certifichi eventuali caratteristiche antisismiche. “L'Italia è l'unico tra i principali paesi industrializzati”, ha sottolineato la Farina, “A non avere ancora un sistema pubblico‐privato per la gestione delle catastrofi, in particolare per le abitazioni. Sarà una priorità dell'Ania contribuire al disegno e alla realizzazione di un modello sostenibile che, come accade nel resto del mondo, metta il nostro Paese in sicurezza e si faccia carico degli ormai improcrastinabili interventi di prevenzione”.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni