89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione auto: quando conviene inserire la franchigia nella polizza RC auto?

pubblicato da il 15 giugno 2016
Assicurazione auto: quando conviene inserire la franchigia nella polizza RC auto?

Conviene inserire la franchigia nella polizza di assicurazione auto? La risposta non è semplice e dipende da alcuni fattori che tra poco andremo a spiegare, non prima però di aver ricordato di cosa stiamo parlando: la franchigia è quella parte di risarcimento di un danno che rimane a carico dell'assicurato, oppure, rimanendo nell'ambito della RC auto, è quella parte di un danno provocato a terzi che toccherà rimborsare all'assicurato. La somma della franchigia viene stabilita al momento della stipula del contratto assicurativo.

Esistono due tipi di franchigia: relativa e assoluta. La franchigia relativa indica il limite massimo di spesa entro il quale l'assicurato deve provvedere autonomamente alla riparazione del danno subito: oltre questa somma, infatti, la franchigia viene annullata e il rimborso da parte della compagnia avviene in maniera integrale. Si parla di franchigia assoluta, invece, quando la somma resta invariata al momento di risarcire il danno, sia che l'importo del risarcimento sia superiore e sia che esso sia inferiore alla franchigia.

Una volta stabilito ciò, torniamo alla domanda iniziale: conviene o no inserire la franchigia nella polizza di assicurazione auto? Effettivamente quest'opzione permette di risparmiare parecchio sul premio assicurativo, ma solo in caso di franchigia assoluta e il motivo è presto detto: la parte di danno all'interno di questa franchigia rimane sempre e comunque a carico dell'assicurato, mentre con la franchigia relativa (il cui premio è decisamente più alto del normale), qualora il danno superasse la soglia della franchigia, il risarcimento risulterebbe interamente a carico della compagnia, senza che l'assicurato debba pagare nulla.

In altre parole, con la franchigia assoluta si paga un premio inferiore ma l'automobilista, in caso di sinistro, non riceverà mai un risarcimento completo dall'assicurazione. L'esatto contrario per la franchigia relativa: premio più caro ma risarcimento totale nel caso si superi la sogli stabilita. Ne vien fuori che la franchigia è conveniente soprattutto per gli automobilisti virtuosi che, visto il loro “storico” alla guida, hanno poche probabilità di incappare in un incidente: scegliendo la franchigia assoluta e non restando mai coinvolti in un sinistro (facendo i debiti scongiuri) il risparmio è assicurato.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni