89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Contratti assicurativi più semplici: la richiesta dell’associazione dei broker

pubblicato da il 28 giugno 2014
Contratti assicurativi più semplici: la richiesta dell’associazione dei broker

L’AIBA, Associazione Italiana Brokers di Assicurazione e Riassicurazione, per voce del suo presidente Carlo Marietti Andreani ha ufficialmente chiesto una maggiore semplificazione dei contratti assicurativi, in modo da favorire un approccio con i clienti improntato alla sinteticità e all'efficacia. La richiesta è stata lanciata nell’ambito dell’assemblea annuale dell’associazione.

In relazione al dibattito apertosi sulla bozza di regolamentazione suggerita dall’IVASS, Andreani ha anche sostenuto l’esigenza di una proporzionalità delle regole rispetto a una clientela assicurativa molto differenziata. “C’è necessità di una regolamentazione meno formale ma improntata a un sostanziale raggiungimento degli obiettivi dichiarati”, ha specificato il presidente AIBA nel suo intervento, ricordando anche che “le esigenze di semplificazione della comunicazione e delle procedure per un consumatore di una garanzia assicurativa di massa, sono ben diverse dalle correlate esigenze dei clienti corporate”.

L’assemblea annuale di AIBA è stata anche l’occasione per fare il punto della situazione sul mercato assicurativo in Italia e sull’attività dei broker di assicurazione. Nel 2013 il totale dei premi assicurativi in Italia è cresciuto dell’11,9% a 118,786 miliardi di euro solo grazie alla sensibile ripresa dell'assicurazione vita (+22,1%). Nel comparto danni, invece, la riduzione della raccolta Rc auto e un generalizzato raffreddamento della produzione complessiva hanno determinato una contrazione che si è riflessa sul fatturato del brokeraggio assicurativo. In tutto ciò i broker nazionali hanno gestito premi per 18 miliardi di euro, di cui 14 miliardi si sono concentrati nel comparto danni con una presenza sul mercato pari al 42% della raccolta danni complessiva.

A fine 2013 è risultato in aumento il numero delle imprese di brokeraggio assicurativo iscritte alla sezione B del Registro Unico degli Intermediari (RUI): 1.462 rispetto a 1.377 del 2012, con una crescita del 6,2%. Le persone fisiche iscritte al 31 dicembre 2013 risultavano 3.819, con un incremento del 4,2% sull’anno precedente. In totale i soggetti abilitati alla professione di broker sono in tutto 5.281 (+4,8% rispetto al 2012). Riguardo invece al numero degli operatori attivi, i dati del Fondo di Garanzia dei Mediatori hanno indicato in 1.634 i broker attivi, di cui 1.145 società e 489 ditte individuali. Ad AIBA, tra società e ditte individuali, sono iscritte 1.129 aziende, che rappresentano il 70% della categoria e l’80% del giro d’affari del mercato.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Guide alle assicurazioni