89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Telecom Italia: nuovi investimenti per la banda ultralarga al Sud

pubblicato da il 29 agosto 2015
Telecom Italia: nuovi investimenti per la banda ultralarga al Sud

Circa 10 milioni di abitanti, 760 comuni, 5.200 sedi della pubblica amministrazione, 400 ospedali e strutture sanitarie, 2.000 istituti scolastici e 750 milioni di euro di investimento: sono questi i numeri del progetto che consentirà di rendere disponibili al Sud la fibra ottica e i servizi di TIM, attraverso la connessione di circa 24.000 armadi stradali.

Telecom Italia si è aggiudicata i sette bandi di gara, indetti dal ministero per lo Sviluppo Economico, per la digitalizzazione del Paese attraverso la diffusione della banda larga in Italia a partire da sette regioni del Centro-Sud: Molise, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

I progetti prevedono un finanziamento pubblico di 358 milioni di euro per la componente passiva (scavi e fibra spenta) e 394 milioni a carico di Telecom Italia, di cui 179 per la componente passiva e 215 per l’elettronica necessaria per l’erogazione del servizio a banda ultralarga con velocità da 30 fino a 100 Mbit/s (30 Mbit permettono di raddoppiare la reale velocità ADSL di download e triplicare quella di upload). Per la posa dei cavi in fibra ottica verranno sfruttate le infrastrutture esistenti e, in caso di scavi, saranno utilizzate tecniche e strumentazioni innovative a basso impatto ambientale che minimizzano i tempi di intervento, l’area occupata dal cantiere, l’effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, di conseguenza, i ripristini stradali.

Con questi interventi il Sud Italia si allineerà alle aree europee più sviluppate in termini di penetrazione della banda ultralarga segnando un nuovo passo avanti nel raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea. In questi giorni sono stati avviati i lavori di posa delle fibra ottica anche in Sicilia per concludersi entro gennaio 2017, mentre entro il 2016 dovrebbero chiudersi le realizzazioni nelle altre sei regioni italiane.

TIM conferma con questa iniziativa la volontà di sviluppare infrastrutture che consentano sempre più un modello “digital life” con servizi e applicazioni innovativi basati sulle reti di nuova generazione. Gli interventi in queste sette regioni del Centro-Sud si aggiungono al piano di sviluppo nazionale che vede TIM già impegnata nella realizzazione della rete NGAN (Next Generation Access Network) in tecnologia FTTCab (Fiber to the Cabinet) e FTTH (Fiber to the Home), con l’obiettivo di raggiungere il 75% della popolazione entro il 2017.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le tariffe ADSL dei maggiori operatori, scegli l'offerta più conveniente per te e richiedi l'attivazione on line.

Compagnie telefoniche

Le compagnie partner di Facile.it sono gli operatori principali del mercato.

Compagnie telefoniche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it su alcuni dei temi più ricercati nel settore internet ADSL.

Guide all'ADSL

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy