02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Speed test deludente? Ecco cosa fare

pubblicato da il 18 maggio 2016
Speed test deludente? Ecco cosa fare

Nella scelta di un’offerta ADSL o Fibra Ottica ci lasciamo spesso sedurre dalla velocità di download dichiarata dall’operatore nella pubblicità. Ciò che non sappiamo, o spesso sottovalutiamo, è la dicitura “fino a” che nelle offerte commerciali indica la velocità massima di navigazione, raramente coincidente con l’effettiva. Passata la delusione iniziale, la velocità della connessione a internet può comunque rivelarsi soddisfacente per le nostre esigenze, ma cosa fare se lo speedtest è impietoso?

Prima di scagliarsi contro il modem e contro il servizio clienti dell’operatore, è bene sapere che l’attuale legislazione in materia di connettività a Internet fornisce maggiori tutele rispetto al passato. Tradotto, ciò significa che è possibile recedere senza penali da un contratto in cui le performance della fornitura ADSL o Fibra Ottica è nettamente disallineata dalla proposta commerciale.

Oggi, infatti, gli operatori TLC sono chiamati a dichiarare nelle condizioni contrattuali la Banda Minima Garantita, sotto la quale il contratto può essere chiuso con il recesso senza penali e in breve tempo. A tal proposito, in soccorso degli utenti con gravi problemi di ADSL o Fibra Ottica c’è lo strumento Misurainternet Speedtest dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, con il software Ne.Me.Sys.  (Network Measurement System) per la certificazione dei malfunzionamenti e la segnalazione automatica all’operatore di telefonia che fornisce la connettività.

Lo speedtest ufficiale, che si può scaricare gratis dal sito Misurainternet, consente un’analisi approfondita delle prestazioni ADSL o Fibra Ottica, fino al rilascio di un certificato che ne attesta tutti i parametri, tra cui quelli fondamentali come la velocità di download, di upload e i tempi di latenza. Se tali parametri non soddisfano le condizioni minime contrattuali del proprio operatore, in particolare in fatto di Banda Minima Garantita, l’utente può decidere se recedere dal contratto, senza le eventuali penali previste, e passare ad altro operatore.

In ogni caso, prima di avviare la procedura per il recesso contrattuale, il consiglio è quello di provare a risolvere i problemi tecnici insieme al servizio clienti del proprio fornitore di connettività a Internet. Molto più spesso di quanto si possa pensare, infatti, i problemi di navigazione possono dipendere dall’impianto telefonico di casa o da malfunzionamenti di PC e dispositivi connessi.

Vota la news:

Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 22 voti)

Offerte confrontate

Confronta le tariffe ADSL dei maggiori operatori, scegli l'offerta più conveniente per te e richiedi l'attivazione on line.

Compagnie telefoniche

Le compagnie partner di Facile.it sono gli operatori principali del mercato.

Compagnie telefoniche

Guide all'ADSL

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy