89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Rapporto «2014 Future of the Internet»: quali sono i rischi della rete?

pubblicato da il 14 luglio 2014
Rapporto «2014 Future of the Internet»: quali sono i rischi della rete?

Uno sviluppo positivo per la libertà della rete - un tema affrontato recentemente anche da Laura Boldrini - previsto per i prossimi undici anni, con alcune minacce di cui bisognerà tenere conto: è quanto emerge dal rapporto «2014 Future of the Internet», pubblicato dal centro studi americano Pew Research Center. Nel documento, datato 3 luglio, emerge come i professionisti della rete abbiano nel complesso una visione positiva del futuro di internet: su più di 1.400 intervistati tra esperti e analisti, il 65% ritiene che tra 2014 e 2025 non si verificheranno peggioramenti significativi nell’accesso e nella condivisione dei contenuti on-line. L’ottimismo di questa maggioranza si basa sull’idea che i benefici dell’espansione digitale, resa oggi possibile dalla «mobile Internet revolution», supereranno i rischi connessi allo sviluppo della rete.

Rischi che pure sono consistenti e riguardano principalmente l’operato degli Stati. Secondo gli intervistati infatti le quattro maggiori minacce per gli utenti del web saranno (dalla più alla meno grave): le censure operate dai governi; la possibilità di essere sorvegliati nelle proprie comunicazioni elettroniche (vedi il recente scandalo Datagate); le pressioni delle aziende a danno della neutralità della rete; le possibili limitazioni poste alla condivisione dei contenuti per evitare l’eccesso di informazioni on-line.

Come spiega Paul Saffo della Stanford University, citato nel rapporto, «le pressioni per balcanizzare la rete globale continueranno e provocheranno nuove incertezze; i governi diventeranno più abili nel bloccare l’accesso ai siti non graditi». Il mondo islamico, in particolare, sembra fornire un buon esempio di queste tendenze ambivalenti: se da un lato è vero che la primavera araba ha mostrato il potere di internet nell’organizzare il dissenso sociale, dall’altro è vero che governi come quelli di Egitto, Pakistan e Turchia hanno presto bloccato l’accesso ai contenuti considerati pericolosi per la tenuta dei regimi. Stando all’analisi del Pew Research Center, la tensione tra queste due tendenze sarà la chiave di lettura del web nel prossimo decennio.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le tariffe ADSL dei maggiori operatori, scegli l'offerta più conveniente per te e richiedi l'attivazione on line.

Compagnie telefoniche

Le compagnie partner di Facile.it sono gli operatori principali del mercato.

Compagnie telefoniche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it su alcuni dei temi più ricercati nel settore internet ADSL.

Guide all'ADSL

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy