89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Italia e banda larga: aumenta velocità, ma picchi ancora insufficienti

pubblicato da il 3 ottobre 2014
Italia e banda larga: aumenta velocità, ma picchi ancora insufficienti

Internet veloce sta progressivamente conquistando l’Italia che, complici gli investimenti dei principali operatori e gli obiettivi fissati dall’UE per l’anno 2020, sembra ormai avere acquisito il giusto slancio in termini di innovazione. In ballo ci sono i nuovi mercati, fatti di contenuti sempre disponibili in streaming e di elevata qualità, dalla musica alle immagini in 4K.

Secondo una nuova ricerca di Akamai Technologies, nota azienda fornitrice di servizi cloud per il business, il nostro Paese è in crescita, ma con riserva. I dati pubblicati nel “Rapporto sullo stato di Internet del secondo trimestre 2014” indicano note positive da un lato e negative dall’altro: rispetto a un anno fa, la velocità media di connessione è cresciuta del 22% attestandosi a 5,8 Mbps, con un eccellente +11% rispetto al trimestre precedente.

Diverso è il discorso relativo ai picchi di velocità ADSL, veri e propri indicatori della qualità delle connessioni, per i quali si registra una media di 26,4 Mbps contro i 30Mbps del livello di sufficienza europeo. Nonostante un aumento del 15% rispetto all’anno passato e di ben il 23% sul trimestre precedente, i picchi di 26,4 Mbps ci relegano in fondo alla classifica del vecchio continente.

Guardando al bicchiere mezzo pieno, va ribadito come molto si stia attualmente facendo per portare l’Italia nel futuro di Internet. La banda larga, considerata per le connessioni sopra i 4 Mbps, è oggi una realtà per il 65% degli italiani connessi, con un lusinghiero +28% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (siamo tra i primi posti in Europa per tasso di crescita). Se l’high broadband è ancora al palo, con una percentuale di appena il 6,6% anche qui la crescita lascia ben sperare: +102% rispetto a un anno fa gli utenti che navigano oltre i 10 Mbps.

E nel resto del mondo come va? Sempre il rapporto Akamai ci indica gli esempi virtuosi da seguire. In vetta rimane la Corea del Sud con una velocità media di connessione di 24,6 Mbps (poco sotto ai picchi registrati in Italia), seguita da altri paesi asiatici che stanno velocemente recuperando il gap dal leader coreano: Hong Kong cresce di ben il 18% su base trimestrale e con i suoi 15,7 Mbps ha superato il Giappone, ora al pari della Svizzera con 14,9 Mbps di velocità media.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le tariffe ADSL dei maggiori operatori, scegli l'offerta più conveniente per te e richiedi l'attivazione on line.

Compagnie telefoniche

Le compagnie partner di Facile.it sono gli operatori principali del mercato.

Compagnie telefoniche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it su alcuni dei temi più ricercati nel settore internet ADSL.

Guide all'ADSL

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy