02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Cambiare operatore ADSL e attivare una nuova linea

Cambiare operatore ADSL e attivare una nuova linea

Spesso si trovano offerte per risparmiare sulla linea ADSL, ma il timore di lunghe attese e trafile burocratiche spinge gli utenti a rinunciare a queste opportunità. Cambiare, operatore, invece, non è una procedura complicata: bastano pochi passi per iniziare subito a risparmiare. Vediamo come scegliere un nuovo gestore telefonico.


Cambiare operatore: cosa devi fare

Cambiare l’operatore che fornisce il servizio ADSL è diventata un’operazione piuttosto semplice, grazie alle disposizioni dell’Agcom (l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni). L’utente che ha già un contratto ADSL attivo non deve far altro che contattare il nuovo fornitore con cui vuole attivare il servizio e sarà l’operatore stesso, da quel momento, a coordinare la disattivazione della vecchia tariffa e l’attivazione della nuova.

Il tempo massimo standard per il “passaggio di consegne” è di 30 giorni. L’interazione tra gli operatori, peraltro, minimizza i possibili disservizi nel periodo del passaggio, nel senso che il vecchio fornitore continua a garantire il proprio servizio fino al momento dell’attivazione della nuova offerta: in altre parole, non si rimane senza linea, se non per poche ore. L’unico compito richiesto al cliente è la comunicazione al nuovo operatore del codice di migrazione, necessario per effettuare il trasferimento nei tempi previsti. Il codice di migrazione è indicato su tutte le fatture di pagamento del vecchio fornitore e nell’area riservata del suo sito Web; in alternativa può essere richiesto contattando telefonicamente il provider stesso.

Per cambiare operatore e risparmiare devi solo stipulare un nuovo contratto: al resto penserà il nuovo gestore.


Le tutele del consumatore: quali sono

Poiché il contratto viene stipulato “a distanza”, ovvero tramite mezzi di comunicazione quali telefono o Internet, sono previste regole particolari a tutela del consumatore. In caso di contatto telefonico, il cliente potrà dare il suo consenso alla registrazione della telefonata e dimostrare in tal modo l’effettiva accettazione del contratto. In seguito, l’operatore con cui si è scelto di attivare la tariffa invierà un modulo di conferma recante tutti i dettagli dell’offerta: costi, modalità di pagamento, caratteristiche del servizio, durata del contratto e così via.

Il consenso prestato per telefono è valido giuridicamente a tutti gli effetti, quindi presta attenzione a ciò che rispondi all’operatore.


I costi della migrazione

Per quanto riguarda i costi della migrazione, solitamente le compagnie richiedono un contributo di alcune decine di euro se il recesso è anticipato rispetto ai mesi di contratto previsti. Da notare che i costi richiesti per il passaggio ad un altro fornitore sono quasi sempre inferiori rispetto a quelli per l’effettiva cessazione del servizio.

Prima di richiedere il cambio di operatore, ovviamente, vale la pena di informarsi attentamente sulle offerte messe a disposizione dal mercato, per trovare quella più adatta alle proprie esigenze. Facile.it ti offre uno strumento di comparazione semplicissimo e gratuito per confrontare in pochi istanti le proposte dei maggiori operatori.

Confronto tariffe e promozioni ADSL

Quando confronti le offerte scegli con cura in base alle tue abitudini di consumo, selezionando dettagli quali la velocità di navigazione desiderata e la tipologia di servizio (solo ADSL o ADSL e telefono) e richiedi senza impegno il cambio di operatore.

Vota la guida:

Valutazione media: 4,3 su 5 (basata su 109 voti)

Offerte confrontate

Con Facile.it puoi confrontare le tariffe ADSL degli operatori, scegliere l'offerta più adatta alle tue esigenze e richiedere l'attivazione online.

Compagnie telefoniche

Le compagnie partner di Facile.it sono gli operatori principali del mercato.

Compagnie telefoniche

Guide all'ADSL

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy